vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tre minorenni rifiutano passaggio dai genitori e rubano un motorino

Più informazioni su

VASTO. Tre ragazzi minorenni, incensurati, rispettivamente di 15, 16 e 17 anni hanno rubato  un ciclomotore parcheggiato sotto un’abitazione nonostante il bloccasterzo rendesse la manovra alquanto difficile. Il furto è avvenuto in via Francesco del Greco, una strada adiacente alla vecchia ferrovia di Vasto Marina. Intorno alle ore 01.30 di notte il  gruppetto è stato notato da un  cittadino che insospettito dall’atteggiamento dei tre giovani che spingevano con forza il ciclomotore, ha chiesto l’intervento della Polizia.

Gli operatori della Squadra Volante, coordinati dal Dirigente Dr. Cesare Ciammaichella, sono intervenuti immediatamente sorprendendo i tre ancora intenti a spingere il ciclomotore. Appena hanno notato la presenza della Polizia, i giovani hanno lasciato il mezzo contro un muro con fare indifferente, cercando nel contempo di dileguarsi.

Gli Agenti però, dopo averli tenuti d’occhio, li hanno bloccati ed hanno proceduto al controllo  prima che potessero allontanarsi e riuscire a  far perdere le loro tracce. Il ciclomotore, oggetto del furto, uno Yamaha , modello Why, trovato danneggiato  in alcune parti per il fatto di essere stato forzato, è stato restituito alla legittima proprietaria. La donna non si era nemmeno accorta di essere stata derubata.   I tre giovani hanno concluso la serata negli uffici del Commissariato dove sono stati portati per essere identificati e riaffidati ai propri genitori.

Negli uffici del Commissariato, dopo un primo tentativo di negare le responsabilità del gesto, i tre hanno confessato ricostruendo i fatti ancora prima dell’arrivo dei genitori che dopo una serata passata insieme, siccome si era fatto tardi, avevano deciso di rubare il motorino per tornare a casa. Tutti e tre, infatti, abitano nella zona della periferia nord della città. Non avevano pianificato il furto, tanto che per forzare il nottolino del blocco del mezzo avevano utilizzato un cacciavite ed una chiave inglese trovati sotto il sellino dello stesso ciclomotore.

Solo mezz’ora prima uno dei genitori aveva chiamato il proprio figlio per offrirsi di andarlo a prendere in macchina insieme ai suoi amici. Il ragazzo però aveva rifiutato dicendo che tutti avevano già un passaggio. I tre minorenni, tutti di Vasto, sono stati deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di L’Aquila. Dovranno rispondere della pesante accusa di  furto aggravato in concorso.

Paola D’Adamo    paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su