vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Droga fai da te: le forze dell'ordine corrono ai ripari

Più informazioni su

CARPINETO SINELLO. Droga fai da te. Le forze dell’ordine corrono ai ripari. Qualcuno li chiama “pusher fai da te”. Per qualcun altro sono “i coltivatori dello sballo”. Il fenomeno della coltivazione di droga a domicilio in tempo di crisi diventa sempre più diffuso. Questo ha spinto le forze dell’ordine ad intensificare i controlli anche nei boschi e fra la vegetazione. La Forestale ha scoperto che a Carpineto Sinello qualcuno ha addirittura seminato e coltivato cannabis nel bosco. 
“La scoperta è stata fatta alla vigilia di Ferragosto durante un normale servizio di controllo del territorio. In un’area boschiva di località Policorvo è stata scoperta una piantagione illegale di cannabis, dalla quale viene ricavata la marijuana e l’hascisc dopo un opportuno processo di essiccazione” confermano Enrica Rapposelli e Livia Mattei rispettivamente capo del Nipaf e comandante provinciale della Forestale di Chieti. 
Le piante sono state estirpate e sequestrate e l’insolito ritrovamento è stato comunicato all’autorità giudiziaria. “Sono in corso indagini per risalire al coltivatore”, spiega la Forestale. Dall’inizio del mese già in tre occasioni nel vastese è stata scoperta e sequestrata una coltivazione di droga fai da te. I nuovi contadini della marijuana non sono pusher esperti ma persone che non sapendo come procurarsi i soldi per la droga la coltivano personalmente nell’orto di casa, nei vasi sul balcone o come in questo caso nel bosco. Nel solo periodo estivo in tutto l’Abruzzo sono state scoperte e sequestrate una ventina di coltivazioni di droga nei giardini o in garage. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su