vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Un premio per individuare vandali e piromani: "Anche pochi euro da incentivo"

Più informazioni su

VASTO. Un premio per individuare vandali e piromani. E’ la proposta che Riccardo Alinovi, rappresentante locale dell associazione Codici fa al sindaco di Vasto, Luciano Lapenna.  Un “premio” di collaborazione per chi testimonia. “Sono convinto che molti cittadini sanno ma non parlano. Anche solo 500 euro potrebbero essere un ottimo incentivo a diventare cittadini virtuosi, sentinelle della legalità e tutori del patrimonio pubblico che appartiene a tutti noi”, rimarca Alinovi. 
Dalla prima volta che Alinovi presentò la proposta provocatoria sono passati 3 anni. Nel 2010 sedeva sui banchi del Consiglio comunale come esponente Udeur e vice presidente del Consiglio. “Adesso mi rivolgo al sindaco in qualità di rappresentate di un’associazione che ha a cuore i diritti di tutti i cittadini”, dice Alinovi. “La sicurezza e la tranquillità sono un diritto per tutti. Sono convinto che gli attentatori della tranquillità cittadina sono un numero sparuto di scellerati e che con la collaborazione di testimoni le forze dell’ordine riuscirebbero senza grandi difficoltà a tenerli a freno. Un premio di 500 euro (anche per chi fotografa vandali, ladri e rapinatori con il cellulare) è in fondo niente in rapporto al danno che l’amministrazione comunale subisce a causa degli atti vandalici (150mila euro l’anno). E poi ci sono gli incendi. Dieci roghi dall’inizio del mese sono davvero preoccupanti. E’ inutile negarlo”, insiste Alinovi. 
Per convincere il sindaco Lapenna e l’intera amministrazione della validità della sua proposta il rappresentante di Codici ha in mente di dare vita ad una sorta di referendum fra i cittadini. Un sondaggio per valutare la posizione dei residenti. “Naturalmente l’auspicio mio, e credo dell’intera città, è che finalmente Vasto possa essere dotata degli impianti di videosorveglianza”. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)       

Più informazioni su