vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Decisione shock: multe ai bambini che giocano a pallone

Più informazioni su

CASALBORDINO. Sorpresi a giocare a pallone in una piazza del centro storico sono stati multati con ammende da 57 euro l’una. Succede a Casalbordino. La notizia della notifica è finita  inevitabilmente al centro di un acceso dibattito. In paese, l’atmosfera è diventata elettrica. “La multa è stata l’ultimo atto di una serie di inviti bonari, completamente ignorati”, spiega il sindaco Remo Bello. “Il Comune davanti ad una situazione che stava diventando insostenibile ha voluto dare un segnale e lanciare un chiaro messaggio: le regole vanno osservate da tutti grandi e piccoli”,afferma Bello.
 Le multe non si tolgono. E ora Casalbordino è divisa in due. Da una parte chi appoggia i ragazzi e le loro famiglie, dall’altra il Comune e i residenti della zona. Chi sta dalla parte dei calciatori in erba evidenzia un problema di spazi per le attività dei preadolescenti. I residenti chiedono invece che venga rispettata la legge. “Il gruppo multato forse è il meno colpevole, ma il Comune non poteva più tollerare danni alle vetrate di un palazzo storico, i lampioni rotti, le scritte sui muri e comportamenti irriverenti messi in atto da gruppi di ragazzini talvolta ubriachi”, dice il sindaco Bello. 
C’è chi racconta di pallonate che hanno colpito persone al volto oppure di palloni finiti contro le vetrine dei negozi o più semplicemente che hanno danneggiato la tranquillità di chi avrebbe voluto riposare. Resta il fatto che multare un bambino con 57 euro per aver dato un calcio al pallone appare a molti eccessivo. “Sarebbe bastato sequestrare il pallone”, suggeriscono alcuni cittadini che stigmatizzano il comportamento del Comune. “Un conto sono gli atti vandalici, un conto due calci ad un pallone. Oltretutto su quella piazza non c’è alcun cartello che vieta di giocare”, fanno notare gli amici dei genitori multati. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su