vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Malati di Vasto in crisi chiedono aiuto a Papa Francesco

Più informazioni su

VASTO. Senza posti letto, nè ambulanze con medici a bordo. Un gruppo di pensionati vastesi avvia una petizione e decide di chiedere aiuto a Papa Francesco. “Forse gli umili non hanno il diritto ad essere curati?”, chiedono. “Santo Padre chi non può permettersi costose trasferte è giusto che venga rimandato a casa perchè al San Pio non ci sono posti letto?”. Comincia così la lettera che da Vasto sta per partire, destinazione Vaticano. La decisione dei “nonni” di Vasto trae spunto dall’ultima disavventura capitata ad un anziano diabetico. Per tre volte l’uomo dopo essere stato curato è stato rimandato a casa per mancanza di un posto letto. Davanti all’evidente peggioramento del pensionato i familiari hanno chiesto aiuto al San Timoteo di Termoli. 
“Appena in tempo per evitare il coma diabetico”, denunciano i nipoti del malato. “Sono gli effetti della spoliazione del San Pio”, accusa il presidente del Consiglio comunale di Vasto, Giuseppe Forte. “I posti letto a Medicina sono stati ridotti da 20 a 14. Il reparto è stato accorpato a Neurologia. Con che coraggio il direttore generale della Asl, Francesco Zavattaro dichiara di voler ridurre i costi della mobilità se i pazienti sono costretti ad andare a Termoli in Molise?”, chiede l’esponente politico del Pd. Ed è polemica anche sulla carenza di ambulanze con il personale medico a bordo. La settimana scorsa una donna che abita nel centro storico ha dovuto attendere 45minuti l’arrivo di un ambulanza da Gissi. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)   

Più informazioni su