vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Contestabile e Quintiliani puniscono una Virtus Cupello sprecona. San Salvo vince

Più informazioni su

CUPELLO. Non riesce a mantenere il vantaggio e imporsi la Virtus Cupello a Miglianico. La squadra del presidente Peschetola entra in campo determinata e trova il vantaggio con Diompy al 17′. Continua a spingere e lo stesso Diompy ha sui piedi la palla del raddoppio ma a porta vuota sbaglia clamorosamente mandando alto. Le cose si potrebbero mettere in discesa per i ragazzi allenati da Memmo ma il rigore a favore concesso dall’arbitro non viene finalizzato. Diompy tira angolato a sinistra ma il portiere è bravo ad intercettare e salvare la sua porta. Si rimane sull’uno a zero al termine della prima frazione di gioco. 
Nella ripresa la Virtus non rientra in campo con lo stesso spirito dei primi 45 minuti e prende subito il goal del pareggio. E’ il 3′ il “solito” Contestabile da palla inattiva non perdona. Sull’1-1 mister Memmo butta nella mischia Schena e Berardi al posto di Caldarola e Antenucci.  Ma la squadra non riesce a carburare ed arriva anche il 2-1 al 19′ siglato da Quintiliani, copo una ripartenza per palla persa a centrocampo dal neo entrato Schena. Nel finale di partita espulso il portiere del Miglianico.
“Quello che è mancato è stata la reazione. Siamo scesi in campo nel secondo tempo molto più deconcentrati rispetto alla prima frazione di gioco. E dopo aver subito i goal non abbiamo dato segni di reazione. Questo non va bene. Abbiamo avuto anche l’occasione di sfruttare la superiorità numerica nel finale di partita quando è stato espulso il loro portiere ma non abbiamo approfittato. Il problema maggiore è che produciamo tanto, come nei primi 45′ e non riusciamo però a buttarla dentro, andare in goal. E se non realizzi quando ne hai l’occasione poi paghi caro come successo a noi oggi. Domani avremo una riunione e ci saranno diverse cose da discutere. Alcune decisioni saranno prese e non riguardano solo l’aspetto della guida tecnica che viene messa sotto accusa di solito” spiega il responsabile dell’area tecnica, De Filippis.  Virtus che quindi rimane nelle ultime posizione di classifica al momento a due punti dall’Acqua e Sapone e tre dal Vasto Marina, River Casale ’65 e Altinrocca. 
San Salvo che, invece, vince in casa per due a zero grazie alle reti di Giuliano al 20′ del primo tempo e di Quaranta al 26′ della ripresa e fa un balzo in avanti arrivando a quota 6, due punti sotto la Vastese 1902 che con la vittoria a Francavilla stazione a metà classifica a parimerito con il Montorio 88 e la Rosetana.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su