vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Omicidio Del Vecchio: nuova perizia psichiatrica e rinvio

Più informazioni su

VASTO. ORE 13.40: Accolta una nuova perizia psichiatrica e rinviato al 15 ottobre. 
ORE 9:00 Omicidio Del Vecchio: comincia oggi il processo all’unica persona accusata del duplice delitto avvenuto undici mesi fa . Il 15 Novembre 2012 i carabinieri scoprirono sotto il letto della loro casa i corpi di Adele Tumini, 68 anni ed Emidio Del Vecchio, 72 anni. La coppia era stata massacrata con 119 coltellate. Prima di allontanarsi l’autore del duplice delitto aveva ripulito accuratamente la casa. Dopo poche ore venne arrestato Marco Del Vecchio, 38 anni. Aveva in tasca un coltello, forse l’arma del delitto. L’uomo diede in escandescenze e negò di essere l’assassino. 
Dopo undici mesi di carcere (gli ultimi due nel carcere di Torino) Marco Del Vecchio oggi compare davanti al Gup. L’uomo continua a negare le accuse. Il difensore, l’avvocato Raffaele Giacomucci ha deciso di chiedere il rito abbreviato. Del Vecchio deve rispondere di “duplice omicidio volontario aggravato dalla parentela e dalla minorata difesa del padre costretto su una sedia a rotelle, ma anche aggressione e lesioni ai carabinieri”. 
Del Vecchio la settimana scorsa aveva chiesto di poter incontrare il proprio avvocato prima del processo. Non è stato possibile. Ieri mattina l’uomo era ancora a Torino. Probabilmente arriverà a Vasto all’ultimo momento. Di quello che accadde la sera del 15 novembre 2012 l’imputato sostiene di non ricordare nulla. “Quella sera aveva assunto dosi massicce di alcol e droga”, spiega l’avvocato Giacomucci. L’udienza si preannuncia drammatica. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su