vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Spaccio di eroina, fissato l’interrogatorio per il pusher griffato

Più informazioni su

SAN SALVO. Sarà interrogato domani Simone Di Napoli, 25 anni, il giovane spacciatore tradito dalla passione per il lusso e l’ostentazione. Sempre elegante, si muoveva su un auto costosa e nei locali era solito offrire drink e consumazioni senza badare a spese pur non avendo un lavoro. E’ stato proprio il suo modus vivendi a insospettire la polizia. Sono partite le indagini e martedì sera è scattato l’arresto. 
Nel corso dell’operazione è stato un chilogrammo di eroina (valore commerciale 30mila euro). “Non sono state utilizzate intercettazioni, ma grazie al personale della squadra anticrimine di Pescara diretta dal vice questore Laura Pratesi, siamo riusciti a sorprendere Di Napoli in flagranza mentre si spostava in auto con un chilo di droga”, spiega il dirigente del commissariato di Vasto, Cesare Ciammaichella.
Di Napoli non si è arreso subito. Prima si è scagliato con la sua auto contro quella della volante poi è fuggito a piedi gettando fra la vegetazione la busta farcita di eroina. Ora è nel carcere di Vasto in attesa delle disposizioni della magistratura. Soddisfatta il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca. “Ringrazio il questore per avere combattuto in prima linea per ottenere dal ministero maggiori controlli in questo lembo d’Abruzzo così vulnerabile”, ha detto la Magnacca. 
A casa di Di Napoli la polizia ha trovato 2.200 euro (probabile provento della droga prelevata dal panetto aperto), un bilancino elettronico, flaconi di metadone e una lista di nomi con relativi numeri telefonici.” Abbiamo motivo di credere che Simone Di Napoli, con precedenti specifici, non fosse un semplice pusher”, dice Cesare Ciammaichella. L’uomo si riforniva dalla Puglia, punto di sbarco della droga proveniente dai Balcani.    Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)            

Più informazioni su