vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Bancarotta fraudolenta. Partono gli interrogatori

Più informazioni su

VASTO. Crac Di Corso. E’ in programma alle 9 questa mattina nell’aula del Tribunale di Vasto l’interrogatorio di garanzia dei fratelli Giuseppe e Mario Di Corso, 48 e 44 anni di Lucera, amministratori di una società d’abbigliamento, agli arresti domiciliari da lunedì con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Ad assistere i due imprenditori titolari a Vasto di due punti vendita, saranno gli avvocati Giuseppe Fallica, Fiorenzo Cieri e Arnaldo Tascione. 
In una nota stampa arrivata dalla guardia di finanza di Foggia le fiamme gialle spiegano di aver individuato passaggi poco chiari nell’attività dei fratelli Di Corso. Insieme a Gaetano Bissati, 67 anni e Maurizio Granchelli, 44 anni, commercialisti di Lucera, i due fratelli avrebbero portato al dissesto l’azienda per un passivo di 1,6milioni di euro. Ad ordinare l’esecuzione delle quattro ordinanze tre giorni fa è stata la Procura della Repubblica di Lucera. 
Gli avvocati sono pronti a dimostrare una diversa ricostruzione dei movimenti d’affari. I difensori sono intenzionati a chiedere la remissione in libertà in attesa di giudizio. I quattro, se condannati, rischiano una pena che parte da 3 anni di reclusione. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su