vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Nuovo terreno di gioco al campo sportivo di Celenza sul Trigno

Più informazioni su

CELENZA SUL TRIGNO. Domenica scorsa, così come tante altre domeniche nel corso del campionato di calcio, l’ADS Calcio Trigno Celenza, ha disputato una partita casalinga del campionato di calcio di prima categoria sul proprio campo cittadino, solo che domenica 6 ottobre 2013 sarà ricordata dalla società sportiva, dai giocatori, dai tifosi e dai cittadini di Celenza sul Trigno, perché si è giocato sul nuovo terreno da gioco. Il Sindaco Venosini, interviene dopo le orchestrate polemiche che puntualmente si ripropongono ad ogni inizio di campionato, da parte di coloro che accusano l’amministrazione di abbandonare la società sportiva del paese.
“Questa amministrazione – afferma il sindaco – non solo ha sistemato il terreno da gioco ma ha anche ristrutturato gli spogliatogli, manutenuto l’illuminazione dell’impianto, sostituito gli impianti termici e ristrutturato buona parte dell’impianto sportivo. Inoltre, pochi mesi fa abbiamo riconsegnato alla comunità un impianto sportivo ristrutturato completamente ed una struttura polifunzionale.
La nostra amministrazione è sempre molto attenta ai bisogni ed alle richieste che arrivano dalla società sportiva, dai giocatori, dai tifosi, dalla gente, dalle famiglie e soprattutto dai ragazzi. Del resto sono i fatti che parlano: la mia amministrazione ad oggi ha speso circa 70 mila euro per il campo da calcio, 160 mila euro circa per la ristrutturazione del centro polifunzionale e 160 mila euro per realizzare il parco avventura da inaugurare il prossimo anno.
Resta comunque l’impegno da parte nostra di rinnovare completamente il nostro campo da calcio e riguardo a questo abbiamo già presentato agli organi competenti un apposito progetto. Siamo comunque fiduciosi per il futuro. Per adesso godiamoci questa bella sistemazione. Al di là delle critiche dico con orgoglio che siamo riusciti a dare delle risposte allo sport nel nostro paese e nel nostro territorio e lo abbiamo fatto in una fase di grave crisi economica per tutta la nazione.” Daniele Leone

Più informazioni su