vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pallamano Vasto ai nastri di partenza

Più informazioni su

VASTO. Anche quest’anno, per la 35ma stagione sportiva consecutiva, la Pallamano Vasto sarà ai nastri di partenza del Campionato di Serie B di Pallamano. La scorsa stagione la compagine vastese, agli ordini di Michele Bevilacqua e Salvatore Marinucci si è molto ben comportata sia in trasferta che in casa e ha ottenuto, raccolto, forse qualche punticino in meno rispetto a quelli che avrebbe meritato. 
La stagione dei ragazzi vastesi, anche quest’anno capitanati da Alessio Ricciuti, è iniziata comunque nel migliore dei modi, con alcuni nuovi innesti, ragazzi che per la prima volta si sono avvicinati a questo sport, come Marco Ruggiero, Remy Marciano, Francesco Arditelli, Armando Gaggini, Valerico Laccetti, Tito Sfredda ed Emanuele Pietropaolo che solo da pochi giorni è entrato a far parte della squadra. I biancorossi hanno iniziato la loro preparazione il 20 agosto sulla spiaggia di Vasto Marina e i risultati di questi allenamenti duri sulla sabbia stanno dando i loro frutti.  
I ragazzi della Pallamano Vasto sono molto motivati per questa stagione e dopo due anni di crescita, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista di risultati, questo è un anno molto importante per la storica società vastese che punta ad un deciso salto di qualità. Le premesse ci sono tutte, ora serve metterle in pratica sul campo. Campo di gioco che anche per quest’anno sarà la Palestra dei Salesiani in Via Santa Caterina da Siena. 
Queste le parole di Alessio Ricciuti alla vigilia del campionato: “Quest’anno ci piacerebbe tantissimo che ancora più gente rispetto allo scorso anno venisse a sostenerci nelle partite; il sostegno dei nostri tifosi è molto importante per noi, infatti basta vedere il derby dello scorso campionato con il Guardiagrele. Tutti quei sostenitori e tutte quelle persone ci hanno dato una carica fortissima per vincere la partita, e voglio dire a tutti i nostri tifosi, i nostri amici e tutti coloro che hanno giocato nella Pallamano Vasto di venire a sostenerci quest’anno perché il Campionato si prospetta ancora più duro dello scorso anno, con la presenza del Città Sant’Angelo, storica società abruzzese di pallamano che fino a maggio giocava nella massima serie nazionale e che purtroppo per motivi economici non ha potuto continuare nella sua attività a livello nazionale ed è dovuta ripartire da zero.
Questo per me è il 18° anno da giocatore della Pallamano Vasto, quest’anno divento maggiorenne sportivamente parlando, tutti giocati nella stessa squadra, che per me ormai è diventata la mia seconda famiglia, ed è il terzo da Capitano. Questo sport per me è stato tutto, ho lasciato il calcio per giocare a pallamano e mi ha dato anche qualche soddisfazione, come far parte della rappresentativa abruzzese, la squadra dei migliori 12 giocatori under 19 della nostra regione, avere richieste da parte di società importanti a livello nazionale per andare a giocare in categorie superiori, ma ho sempre scelto di rimanere nella mia città e nella mia squadra, perché per me lo sport è stare bene fisicamente e divertirsi, non è business come lo stanno diventando la maggior parte degli sport più conosciuti. 
La pallamano pur tra mille difficoltà riesce sempre ad andare avanti e a permettere a noi “atleti” di giocare e di divertirsi; certo le ambizioni di vincere un campionato o quantomeno di vincere più partite possibile non mancano, però la voglia che ti trasmette questo sport di dare tutto te stesso in quei 60 minuti di gioco è un qualcosa che solo chi ha giocato sa, da delle emozioni particolari che solo un giocatore conosce, è difficile descriverle; io ho sempre detto che sono innamorato di questo sport e che fino a quando il mio corpo reggerà continuerò a giocarci, anche a 50 anni.  Come squadra, siamo prontissimi a scendere in campo e non vediamo l’ora di iniziare a giocare!”.   Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su