vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Rapina a mano armata al casello Termoli

Più informazioni su

TERMOLI. Ancora un assalto ad un casellante. Dopo quello avvenuto a Città Sant’Angelo e pochi giorni fa nella notte, alle 5 del mattino, al casello di Francavilla al Mare, in cui un uomo con spranga aveva minacciato l’uomo in servizio e aveva portato via 1.500 euro, la storia si è ripetuta ieri notte al casello di Termoli sulla A14.
Nel caso di Francavilla le telecamere della videosorveglianza erano spente a quell’ora e a breve si sarebbe avuto il cambio di personale. L’uomo alla guida della Fiat Punto sapeva e ha agito indisturbato, minacciando, rubando e ripartendo a tutto gas, facendo perdere le sue tracce. 
Ieri invece al casellante è stata puntata la pistola in faccia per la terza volta nel corso del suo lavoro all’uscita di Termoli. Brutta avventura sicuramente per l’uomo, anche cardiopatico, della società autostrade Spa che, invece di finire il suo turno come ogni volta rientrando a casa, è stato portato in ambulanza all’ospedale.
Un’auto proveniente da nord è uscita al casello di Termoli, ha sfondato la sbarra del pedaggio e un uomo incappucciato, col complice in macchina, ha puntato l’arma minacciando il casellante.
Arraffato il contante sono poi fuggiti dileguandosi nel buio.
Sul posto una volante della polizia e il 118 coi volontari della Misericordia di Termoli.
La rapina a mano armata è avvenuta intorno alle 4.30 e il bottino è di circa 1800 euro.
Tanta la paura dei casellanti che sempre più spesso vengono presi di mira. Sono rimasti in pochi ma quelli che lavorano chiedono più protezione.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com) 

Più informazioni su