vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Vastese si impone sul Cupello. Iniziative scolastiche e la trasferta di Avezzano

Più informazioni su

VASTO. Vince la Vastese 1902 nella sfida di Coppa Italia disputata oggi all’Aragona alle 18.30 contro la Virtus Cupello. 
La Vastese priva dei titolari Cialdini, Irmici, Battista (squalificato) e Torres, Di Santo e D’Adamo infortunati, scende in campo con Cianci , Catenaro , Triglione, Napolitano e Spagnuolo, Galiè Avantaggiato, Berardi e Balzano a centrocampo e in attacco si affida ad Antignani e Miani. Anche la Virtus rinuncia a qualche giocatore titolare: restano fuori Luongo, Sputore e Caldarola. 
Partita che non regala grandi emozioni nella prima frazione di gioco. Da sottolineare solo un tentativo in mezza rovesciata di Miani al 14′ per la Vastese e al 15′ il Cupello che si rende pericoloso su calcio di punizione di Del Giudice.  Nella ripresa la partita si fa più viva soprattutto. Ci provano i padroni di casa al 61′ e 68′ con Di Lello prima e Antignani poi su cui è attento Mainardi. Al 74′ arriva il goal biancorosso. A metterla dentro al ci pensa Antignani che raccoglie in area da fallo laterale battuto da Triglione, si gira, si smarca e tira rasoterra punendo Mainardi. Pochi minuti e ancora Antignani servito da Soria, subentrato a Miani, vicino al goal. Si salva il Cupello. Girandola di sostiuzioni con Alberico che prende il posto di Di Lello nella Virtus e Napolitano che esce per crampi dando spazio a Cardone. La squadra allenata dal vice Loris Carbonelli tenta il recupero e ha due buone occasioni per pareggiare ma Cianci e la difesa vastese reggono bene. Dapprima di prova Antenucci al 79′ poi Contigiani con un tiro bencalibrato dalla destra in area, ma è attento in tutte e due le occasioni Nicola Cianci.  Vittoria che permette alla Vastese di osservare il turno di riposo. In campo il 13 Novembre Virtus Cupello e Avezzano. 
“Brutta partita. Ha vinto meritatamente la Vastese che ha fatto qualcosina in più del Cupello. Mancavano alcuni giocatori titolari in campo per scelta tecnica. Sicuramente volevamo passare il turno di Coppa, visto che chi passa va a fare subito la finalissima. Alcune scelte del mister in seconda, che ha preso il posto di Memmo dopo le sue dimissioni, non mi sono piaciute molto. Ne parleremo nei prossimi giorni” afferma a fine gara il presidente della Virtus Cupello, Franco Peschetola. Virtus che domenica affronterà fuori casa l’Acqua e Sapone, squadra alla portata di Martelli e compagni, con un punto solo in classifica più dei rossoblu e con cui servono punti in chiave salvezza. 
Se la vedrà contro l’Avezzano, corazzata del campionato, la squadra del presidente Di Domenico: “Siamo felici di questo risultato che arriva a interrompere una serie un pò negativa. Utile per il morale della squadra. Ci tiene in corsa per la Coppa Italia e ci potrebbe essere utile per fine campionato. E’ stata una settimana molto dura per noi, perchè dopo il risultato di domenica scorsa, abbiamo giocato oggi di nuovo ed andremo ad Avezzano domenica, partita dura, e siamo abbastanza sotto pressione. Il nuovo mister sta studiando la squadra, dando indicazioni, disposizioni e mi sembra che già i primi risultati si vedano. E’ vero che il Cupello è stato un buon test ma noi giocavamo con sette giocatori titolari in meno. C’era qualche giocatore che è stato “risparmiato”, altri infortunati tipo Torres che sta recuperando e chissà magari potrebbe essere della partita domenica, altri squalificati tipo Battista.  Nella trasferta di Avezzano ci saranno anche i nostri tifosi che si stanno organizzando con un pullman. Importante perchè il loro calore mantiene un certo spirito che fa solo bene intorno alla squadra. Siamo però anche un pò preoccupati perchè le due tifoserie sono molto rivali e in maggio quando giocammo una gara della Coppa Mancini ci furono diversi tafferugli e questo non è da ripetere. Abbiamo fatto presente questo nell’ultimo incontro con il Prefetto a Chieti, chiedendo che ci sia sicurezza, incrementando magari il numero dell forze dell’ordine che presenzieranno sul campo.  Noi come società stiamo portando avanti l’iniziativa “Studenti allo stadio” che abbiamo incominciato con il Pantini di Vasto e continueremo nelle prossime settimane allargando il discorso a tutte le scuole superiori di Vasto. Lasciamo un elenco dove si scrivono tutti gli studenti che vogliono partecipare la domenica successiva alla partita allo stadio come tifosi, facciamo l’accredito e vengono gratuitamente a vedere la partita” spiega il presidente della Vastese 1902. Giorgio Di Domenico.  
Vastese-Virtus Cupello 1-0 (0-0)
Rete: 74’ Antignani (Vastese)
Vastese: Cianci, Triglione, Napolitano (78’ Cardone), Galiè, Catenaro, Spagnuolo (46’ Benedetti), Berardi, Avantaggiato, Antignani, Miani (53’ Soria), Balzano. A disposizione Cialdini, Pantalone, Farhiti, Di Vito. Allenatore Mario Lemme
Virtus Cupello: Mainardi, Antenucci, Muratore, Del Giudice (55’ Contigiani), Martelli, Ottaviano Gabriele, Marinelli, Rossi, Di Lello (78’ Alberico), Luciano, Berardi (65’ Diompy). A disposizione Ottaviano Giuseppe, Ercolano, Fizzani,  Baiano. Allenatore Loris Carbonelli
Arbitro: Romanelli di Lanciano (De Remigis e Giorgini di Teramo)
Ammoniti: Marinelli, Martelli, Avantaggiato, Diompy, Galiè, Soria. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su