vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Antignani Soria, uno-due da applausi che vale la vittoria

Più informazioni su

AVEZZANO. Uno a zero: Soria. Si chiude così la pratica Avezzano. La Vastese 1902 torna vittoriosa da una trasferta molto insidiosa contro quella che è considerata la corazzata del campionato. L’Avezzano infatti non perdeva da 51 partite tra campionato e tornei. Avezzano che ha costruito molto, tante azioni da goal, due reti annullate e Vastese cinica nel sfruttare l’azione capitata dopo uno spettacolare uno-due tutto di prima tra Antignani e Soria: 19′ del secondo tempo, colpo di tacco del primo che libera Soria che dalla destra fa partire un missile che si infila sotto la traversa.
Partita molto sentita sugli spalti per la grossa rivalità tra le due tifoserie da più di 50 anni. Qualche parola di troppo, foglietti lanciati, qualche sfottò e tentativo di rissa a fine partita ma alla fine tutto è andato per il meglio grazie anche al lavoro delle forze dell’ordine impiegate e alla scorta ai pullman. Sugli spalti dunque la giusta rivalità, la stessa che anche in campo si è vista tra i giocatori. Atmosfera bella e piacevole, bella giornata di calcio. Bella anche per il buon calcio fatto vedere da due squadre che sono state costruite per vincere. Avezzano che incamera la prima sconfitta stagionale ma forse immeritatamente. Vastese che con questa vittoria invece prende morale e inizia a rimettersi in carreggiata come sottolinea anche il bomber Soria che ha deciso l’incontro:
“Una partita che abbiamo vinto con il cuore. Dimostrazione che non siamo scarsi e risposta a delle voci che circolavano in città da giorni. Tre punti importanti contro una signora squadra come l’Avezzano che forse meritava di non perdere ma siamo stati bravi a sfruttare i momenti buoni che ci sono capitati. Risultato conquistato a denti stretti che serve ora da rilancio. Lavorando con umiltà ci dobbiamo rimettere in carreggiata. Il goal essendo vastese per me ha sicuramente un valore doppio. Fatto poi alla corazzata del campionato e squadra con cui da sempre abbiamo grande rivalità ha ancora più significato. Dedico questo goal a tutti i tifosi che ci sono venuti a vedere allo stadio dei Marsi”.
“La Vastese è stata brava a fare la partita così come avrebbe dovuto. Arrivavano da risultati non positivi. Si sono messi tutti dietro la linea del pallone ad aspettare e hanno colto, cinici, l’unica vera occasione da goal che hanno costruito. Una azione che merita applausi, i complimenti vanno ad Antignani e Soria, due ragazzi che conoscevo già per averci giocato in altre occasioni contro. Noi non abbiamo costruito quelle dieci palle goal come siamo soliti fare ma abbiamo avuto comunque l’opportunità di passare in vantaggio che non abbiamo sfruttato nel primo tempo con due azioni e una in particolare di Moro che da pochi passi in tuffo a spedito alto di testa. Nella ripresa due goal annullati sempre a Moro e uno a Di Genova, di cui uno potrebbe essere regolare, e altre azioni da goal con un tiro di Bisegna, uno di Lepre e ancora con Moro. Insomma potevamo finalizzare e non siamo stati svegli nel farlo. C’è girata così oggi. Ci possono stare partite del genere. Questo senza nulla togliere alla Vastese che ha fatto la sua partita ed è stata brava nell’approfittare e fare quel goal. Ma se consideriamo la mole di gioco costruita, le occasioni, i goal annullati avremmo meritato sicuramente di non perdere. Onore a loro. Noi continueremo a lavorare così come stiamo facendo. Dispiace un pò perchè questa partita era un derby molto sentito dalle tifoserie ma si va avanti” spiega a fine partita il capitano dell’Avezzano, Celli
“Una partita giocata bene da parte nostra. Loro si sono difesi per la maggior parte del match molto bene e per noi è stato difficile trovare spazio. Abbiamo concesso molto poco, una ripartenza nel secondo tempo dove Antignani e Soria hanno fatto una splendida azione e un goal da applausi” conferma Giuseppe Catalli sponda Avezzano. 
Avezzano– Vastese 1902 0-1 
Rete: 65’ Soria (V)
Avezzano: Di Girolamo, Valerio, Felli, Iommetti (68’ Mauti), Celli, Tabacco, Bisegna, De Angelis, Moro, Catalli (80’ Albertazzi A.), Lepre (61’ Di Genova) Allenatore AntonioTorti
Vastese: Cialdini, Triglione, Berardi, Battista, Irmici, Benedetti, D’Adamo (87’ Pantalone), Avantaggiato, Antignani (70’ Miani), Soria, Di Vito (80’ Cardone) Allenatore Mario Lemme
Ammoniti: Celli, Catalli, Bisegna, De Angelis, Di Genova (A), D’Adamo (V).   Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su