vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Mezza maratona, Tarquinio: la sua esperienza e obiettivi

Più informazioni su

PESCARA. Marco D’Innocenti, Maurizio Di Paolo e Diego Canacci sono stati i primi tre classificati della Mezza Maratona D’Annunziana arrivata alla sua 13esima edizione. Presenti corridori da Abruzzo, Molise, Marche, Lazio, Puglia ed Emilia Romagna. La gara si è svolta su un percorso pianeggiante eccetto il ponte del mare su cui correre sia all’andata che al ritorno. Si attraversava tutto il lungomare pescarese con piccoli sconfinamenti a Francavilla e Montesilvano con una temperatura ideale che ha favorito la riuscita della manifestazione e utile ai corridori per i tempi migliori (23° C).
Il primo a tagliare il traguardo nella mezza maratona ha impiegato 1 ora e 09′. Primo della Podistica Vasto, Nicolino Catalano classificatosi 18°. Alla ventisettesima posizione Claudio Michele Serafini della Podistica San Salvo. Sempre di San SAlvo Giustino Gaspari 50°, Antonio Di Laudo 72°, Pasqualino Onofrillo 155°, Grazia Evangelista 170°, Giuseppe Fabrizio 204° nelle prime 264 posizioni. 
Uno dei partecipanti, Denis Tarquinio, già protagonista nelle tre edizione dell’ Ironman 70,3 di Pescara, ci racconta le sue emozioni:  “Ho fatto questa gara per la prima volta nel 2009 e ho impiegato un’ora e 45 minuti. Dal 2009 corro ma il mio sport è il Triathlon. Sapevo di impiegarci di più rispetto agli altri anni perchè sto preparando la maratona. Le prime in programma sono tutte nel 2014, su tutte quella di Roma a Marzo. E’ andata comunque bene, sono soddisfatto. Il tempo di 1 ora  e 49′ mi fa contento. Per me era importante evitare infortuni anche in vista della prossima stagione in cui proverò a partecipare non più solo all’Ironman 70,3 di Pescara ma anche all’Ironman completo che si svolgerà il 29 giugno a Klagenfurt in Austria dove spero di avere con me il supporto degli amici di sempre che già a Pescara mi danno molta carica. Non sarà facile e mi sto preparando consultandomi spesso con i medici e con i preparatori che mi seguono. In Austria ci sarà la maratona come frazione della corsa e quindi gareggiare domenica mi è servito per allenarmi oltre che emozionarmi visto che quando gareggio provo sempre bellissime sensazioni. Il 10 novembre intanto parteciperò ad un’altra mezza maratona che spero sia ben organizzata e con discreta presenza di pubblico come domenica qui in Abruzzo”. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su