vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Mirco Pelliccia: "Non lasciatemi sola. Aiutatemi a ritrovarlo"

Più informazioni su

TORREBRUNA. “Non lasciatemi sola. Aiutatemi a ritrovare mio figlio”. Ha trascorso un’altra notte a cercare il figlio fra i senza-tetto che dormivano alla stazione Termini. E prima ancora lo ha cercato nella sala d’aspetto e sulle panchine di Roma-Ostiense. Non si da pace Antonella Scoppa, la mamma di Mirco Pelliccia, il meccanico di 28 anni, originario di Torrebruna, scomparso da 11 giorni.
A spingere Antonella a cercare il figlio nelle stazioni della capitale sono le segnalazione che arrivano al suo cellulare e su facebook. “Mi  contattano su facebook e mi raccontano di avere visto una persona molto simile a mio figlio alla stazione Ostiense, poi a Termini. Si tratta di una persona in stato confusionale che vaga senza una meta ma che io non riesco a trovare per questo per favore chi dovesse vederla di nuovo chiami subito il 112 o il 113”, dice  mamma Antonella.
“Ho deciso di andare a verificare di persona la presenza di questo “uomo confuso”. Un uomo della stazza di mio figlio non può passare inosservato”, dice Antonella. Mirco Pelliccia pesa più di 100 chilogrammi, anche se dopo tre settimane di assenza potrebbe essere molto più magro e con la barba.
La donna non riesce a stare ferma a casa in attesa di una telefonata. “Ho fatto stampare dei volantini e li ho consegnati ai volontari dell’associazione “La terra degli scomparsi”. I ragazzi a loro volta hanno passato ad altri gruppi la foto di mio figlio. Sto riempendo Roma di manifestini perchè secondo le forze dell’ordine mio figlio è sparito a Roma”, spiega la donna. 
Amici e parenti la stanno aiutando nella disperata ricerca di indizi. Antonella Scoppa è una donna dal carattere forte. Nell’ animo ha un inferno ma ingoia amaro e va avanti. Non si lascia abbattere dall’angoscia. La sua determinazione sta commovendo tutti. Mercoledi il caso sarà trattato nuovamente da “Chi l’ha visto?”. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su