vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Vastese vince 2-1: arrabbiato Vullo, soddisfatto Lemme

Più informazioni su

VASTO. Ancora una vittoria dopo quella di Avezzano per la Vastese 1902.  Prima del fischio d’inizio ricordato un grande tifoso biancorosso, Michele Marinucci, con una coreografia della D’Avalos e un minuto di raccoglimento.
Parte subito forte il Civitella Roveto che spiazza i biancorossi andando in goal al 2′. Bel passaggio rasoterra smarcante dalla destra di Sabatini che Maiorano raccoglie e con freddezza e un pallonetto preciso trafigge Cialdini. Al 3′ Soria viene fermato in attacco per un fuorigioco dubbio. Protestano i vastesi. All’11’ punizione dal limite per il Civitella Roveto: sul pallone Salvati che con un bel tiro scavalca la barriera ma colpisce il palo alla destra di Cialdini che si salva poi in angolo.  Al 17′ primo cambio per gli ospiti: entra Tavani esce Baldassarre per infortunio.  Vastese che non riesce ad essere pungente dopo il goal subito e riordinare le idee. Al 25′ timida reazione con Di Vito che dalla destra da partire un cross che Antignani, di testa, non riesce a deviare in rete e l’azione sfuma.  Prima vera azione da goal biancorossa al 29′ con Antignani che a due passi dal portiere spara alto. Occasionissima sprecata per il pareggio. Il goal è nell’aria e al 42′ in modo anche fortunoso arriva il pareggio della Vastese 1902: bella punizione battuta da Soria che scavalca la barriera, prende il palo alla destra di Cattenari, sbatte alla schiena del portiere e si infila in porta. E’ 1-1. Soria raccoglie gli applausi della D’Avalos. Il primo tempo termina sull’1-1. 
Nella ripresa passa solo un minuto e Soria dalla destra ci prova con un tiro incrociato è bravo a chiudere Cattenari che si rifugia in angolo. Al 7′ si riaffaccia in avanti il Civitella Roveto. Tiro insidioso a girare che Cialdini para: è angolo. Dal corner palo colpito da Salvati ma l’arbitro ferma l’azione. Nulla di fatto.  Vastese che però appare più aggressiva rispetto alla prima frazione di gioco.  All’ 11′ Lemme manda in capo Miani al posto di Avantaggiato che in settimana aveva avuto qualche problema alla caviglia. E’ il 15′ il nuovo entrato impegna di testa Cattenari: angolo battutto da Di Vito, Miani svirgola di testa, smanaccia il numero 1 del Civitella e la difesa sbroglia.  Il Civitella Roveto manda in campo Alfano al posto di Salvati al 15′. La Vastese risponde con Torres, che torna in campo dopo un lungo stop per infortunio, al posto di Antignani. Entra per gli ospiti anche Di Poggiovalle al posto di Sabatini che ha disputato un’ottima partita.  E’ il 29′ e la Vastese ci riprova con una bella rovesciata di Peppe Soria che termina di poco fuori. Applausi per lui e il bel gesto atletico. Un minuto dopo è Torres che impegna Cattenari e si ripete al 35′ da calcio di punizione. Il numero uno del Civitella si rifugia in corner. Dal calcio d’angolo la Vastese punisce con Irmici di testa. Due a uno biancorossi.  Esplode la D’Avalos.  Tante le polemiche tra cui quelle dell’allenatore del Civitella, Vullo, che pochi minuti dopo verrà espulso in un clima arroventato.  La partita si infiamma. Viene espulso al 42′ anche D’Adamo nelle fila della Vastese. I padroni di casa restano in 10 negli ultimi minuti. Lemme corre ai ripari e inserisce Spagnuolo al posto di Soria. Partita nervosa che dopo diversi minuti di recupero accordati dall’arbitro finisce 2-1 per la Vastese che mette in cassaforte altri tre punti importanti.
“Il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. Siamo venuti qui ad affrontare quella che secondo me è la squadra più forte e ben messa del campionato e lo abbiamo fatto nel migliore dei modi. Nel primo tempo abbiamo avuto diverse occasioni per il raddoppio ma non le abbiamo sfruttate. Complice anche la sfortuna sul loro primo goal nel rimpallo e qualche decisione arbitrale dubbia ci siamo poi ritrovati sotto. Devo sottolineare come sull’azione del secondo goal ci sia stato un ragazzo della Vastese che ha tirato un pugno al nostro mettendolo fuori causa e da lì è arrivato il goal. Mi sono permesso di dire al guardalinee se non aveva visto e per tutta risposta senza aver offeso nessuno sono stato espulso. Non mi va giù il fatto che la mia squadra provi a giocare un buon calcio e ci riesce anche ma il più delle volte poi viene punita da arbitraggi scandalosi. Il campionato di Eccellenza è un bel campionato, partite sentite, tese, e c’è bisogno che venga mandata gente preparata ad arbitrarci” sottolinea con rammarico l’allenatore del Civitella Roveto, Vullo.
“Abbiamo giocato un primo tempo al di sotto delle nostre possibilità. Siamo passati in svantaggio merito del Civitella che ha giocato meglio e siamo stati, lo ammetto, anche fortunati nel goal del pareggio. Ma il calcio è anche questo. Tante volte va a sfavore questa volta c’è girata bene. La mia squadra poi ha avuto una bella reazione nella ripresa. Sono contento di come hanno iniziato il secondo tempo e anche se forse il pareggio sarebbe stato più giusto alla fine abbiamo portato a casa un risultato importantissimo. Nella ripresa siamo stati superiori e abbiamo avuto diverse occasioni da goal rispetto a loro. Oltre quella discussa del goal di Irmici c’è stato Torres che ha impensierito in più di una occasione Cattenari, Soria poteva chiudere il match e anche Miani di testa è andato vicinissimo al raddoppio. Questa vittoria ci voleva perchè sapevamo di affrontare una squadra che merita più dei punti che ha e che non sarebbe stato semplice. Importante anche sotto il profilo della continuità dopo la bella vittoria di Avezzano di domenica scorsa. Ora pensiamo al prossimo turno. Mercoledì in trasferta ci aspetta l’Alba Adriatica” afferma mister Mario Lemme a fine partita. 
Vastese-Civitella Roveto 2-1 
Reti: 2’ Maiorano, 42’ Soria, 81’ Irmici
VASTESE: Cialdini, Triglione, Berardi, Battista, Irmici, 6 Benedetti, D’Adamo, Avantaggiato (55’ Miani), Antignani (69’ Torres), Soria (88’ Spagnuolo), Di Vito. A disposizione Cianci, Cardone, Balzano, Pantalone. Allenatore Mario Lemme
CIVITELLA ROVETO: Cattenari, Ranieri, Montanari, Campanella, D’Amico, Zaurrini, Santucci, Baldassarre (16’ Tavani), Salvati (66’ Alfano), Maiorano, Sabatini (73’ Di Poggiovalle). A disposizione Esposito, Maceroni, Aldrovandi, Mascioli. Allenatore Matteo Vullo
Arbitro: Stefano Papa di Chieti Assistenti: Alessandro Martelli, Carmine Martelli di Lanciano
Ammoniti: Soria, Salvati, Maiorano, Cattenari, Battista, Campanella, Alfano. Espulsi: 84’ Vullo, allenatore del Civitella Roveto, 87’ D’Adamo Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su