vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

21mila euro per 33 metri cubi di acqua usata senza autorizzazione

Più informazioni su

VASTO. Una multa a tre zeri. E’ quanto ha trovato sotto l’albero un operaio di un piccolo comune dell’Alto Vastese. L’uomo ha ricevuto una condanna pecuniaria di ventuno mila euro per 33 metri cubi di acqua consumati in maniera fraudolenta. Secondo il gip del tribunale di Vasto, l’utente avrebbe rimosso abusivamente il sigillo del contatore della Sasi e utilizzato l’acqua senza versare il corrispettivo alla società che gestisce il servizio idrico.  
Scoperto nel corso di un controllo avvenuto a marzo 2013, l’uomo è stato denunciato e la vicenda è finita davanti al giudice. Il gip ha contestato all’utente gli articoli 624 (furto) e 625 (reati contro il patrimonio) del codice penale condannandolo al pagamento di 21mila euro. L’uomo ha ricevuto il decreto ingiuntivo tre giorni fa. 
L’operaio ha la facoltà di opporsi e di chiedere attraverso il proprio legale l’udienza dibattimentale per difendersi. Probabilmente è quello che farà. Il quarantacinquenne ha tempo quindici giorni per decidere. Da parte sua la Sasi, in qualità di parte offesa, potrebbe costituirsi parte civile e chiedere il risarcimento del danno. Un bel pasticcio se la condanna dovesse essere confermata. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su