vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Pro Vasto femminile esce sconfitta contro il Lanciano

Più informazioni su

CUPELLO. Sul campo in erba sintetica di Cupello la Pro Vasto femminile perde contro il Lanciano. Cinque a uno il risultato finale. Vastesi che già nel primo tempo vanno sotto quasi ad inizio match e non riescono mai a riportare la partita sul binario giusto. Lanciano che dimostra di essere più tecnico e più in palla per tutti i novanta minuti. Spunti interessanti da alcune giovani messe in campo da Nello Mazzatenta nella ripresa come quello dell’autrice del goal della bandiera, Jessica Cravero. Le vastesi riescono a finalizzare poco anche quando a volte capitano occasioni buone da poter sfruttare. Qualche neo anche per il portiere che si supera su calcio di punizione ravvicinato da dentro l’area di rigore ma commette qualche ingenuità su dei goal.Giornata da dimenticare pensando alla preparazione al prossimo match in cui si cercherà di chiudere al meglio l’anno. 
“Non mi aspettavo la doppietta di oggi in quanto segnare da centrale difensivo non è così semplice. Poi avevamo contro un’ottima squadra come il Vasto che da sempre scende in campo in modo agguerrito. Sono stata una bella soddisfazione questi due goal” spiega l’autrice della prima rete che ha sbloccato la partita e di una doppietta in totale oltre ad aver fatto un’ottima prestazione personale, Giovanna Cicala.
“Obiettivo che ti sei posta in questa stagione agonistica personalmente e a livello di squadra?”. “Con la squadra sicuramente raggiungere la promozione in serie B. Fare un buon campionato e riuscire a vincere. Personale riuscire ad andare in Nazionale. E’ sempre stato il mio sogno. Già da quando giocavo con la mia ex squadra, l’Ortona. Spero di riuscirci in ogni modo e mettendoci il massimo impegno”.
“Calcio femminile che regala emozioni. Grinta sul rettangolo di gioco anche se viene preso ancora troppo poco in considerazione rispetto al maschile”. “Il femminile è poco valorizzato e poco seguito ancora. Bisogna dargli maggiore attenzione e valore perchè non è vero che il calcio è uo sport semplicemente per maschi. Ci sono ragazze che hanno dimostrato di saper giocare a calcio e poterlo fare. Spero riesca pian piano a crescere come seguito come accade già in altre nazioni” conclude la bionda numero 3 del Lanciano, una delle giocatrici più in palla della giornata.    Si chiude invece nel silenzio stampa la società del presidente Tumini che sta cercando ulteriori rinforzi per la campagna di acquisti di dicembre.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su