vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Operazione “Scagnozzo”: i due arrestati vanno ai domiciliari

Più informazioni su

VASTO. Convalidato ieri pomeriggio dal giudice del tribunale di Vasto, Anna Rosa Capuozzo l’arresto di Fabio Salvatore, 36 anni, detto lo ” Scagnozzo”( arrestato due giorni fa dalla polizia al ritorno dalla Puglia con 25 grammi di cocaina purissima e 5 grammi di eroina) e l’amico,Franco Sciartilli, 41 anni. Sciartilli e Salvatore si incontravano spesso in una casa affittata per lo spaccio alla periferia di Cupello .A casa di Sciartilli gli investigatori hanno trovato una piantagione di marijuana e altra marijuana messa ad essiccare. 

Il giudice ha quindi convalidato l’arresto per entrambi gli indagati assistiti dagli avvocati Giovanni e Antonello Cerella. I legali hanno chiesto e ottenuto la concessione degli arresti domiciliari. Poco dopo le 15 sia Salvatore che Sciartilli hanno lasciato Torre Sinello. Le indagini della polizia intanto si concentrano in Puglia. Quella trovata addosso a Salvatore era infatti cocaina ancora da lavorare.

“La cocaina a scaglie che in gergo viene chiamata “a lische “è purissima e rara da trovare sul mercato. Per essere assunta deve essere lavorata e tagliata con altre sostanze. Salvatore a casa aveva tutto l’occorrente”, spiega il dirigente del commissariato, Cesare Ciammaichella. La polizia però vuole scoprire chi consegnava a Salvatore le lische e da dove arrivavano.

Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su