vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vastoweb alla Winter Beach Soccer Indoor Cup

Più informazioni su

SPOTORNO. Vincono i Cavalieri del Mare nella I Winter Beach Soccer Indoor Cup. Vastoweb ha seguito da vicino l’evento che riempie spesso le spiagge vastesi con la tappa estiva, nella prima avventura invernale. L’evento del calcio su sabbia che si è svolto per il primo anno in forma “Master” a Spotorno ha visto prevalere la squadra del capitano Matteo Costa sulla Lazio per 4-2. Partita combattutissima con la squadra storica di Viareggio che ha meritato la vittoria sul campo avendo avuto anche altre occasioni da goal sui piedi. Lazio che con diversi giocatori nuovi rispetto al torneo estivo stravinto quest’anno in estate, non ha potuto nulla pur giocando bene. 
Di Marazza e Zambelli le reti per i laziali. Di Capo, Pastore (autorete) e Della Casa (2) le reti vincenti dei Cavalieri del Mare. Della Casa che a fine torneo si confermerà anche miglior giocatore e capocannoniere. Premiato insieme ai suoi compagni che hanno ricevuto una coppa a fine match. Hanno ben figurato anche gli organizzatori, il Genova Beach Soccer. Dopo aver dato spettacolo nella semifinale contro l’ostica Lazio perdendo solo ai calci di rigori, i genovesi hanno conquistato la terza piazza battendo la rivelazione tedesca del Wuppertaler. Tedeschi che con quattro nazionali in campo han ben impressionato tutti i presenti e anche alcuni team avversari. Tanti i complimenti raccolti dal team straniero che gioca già nella nazione d’appartenenza a beach soccer e vanta una buonissima organizzazione come team allenandosi anche d’inverno e partecipando a diversi tornei estivi e invernali idoor. Sei a quattro il risultato finale tra Genova e Wurppertaler. In goal Pellegrini (2), Grabinsy, Rossetti (2) e Martino per il Genova. Tyralla con una tripletta e Breithauser per i tedeschi. 
Nelle altre partite in programma nella giornata finale il Real Siac ha battuto per tre a zero il Little Club G. Mora. L’altra squadra straniera, l’Artful si è sbarazzata del Via dell’Acciaio (VDA) con un secco 7-2. 
Il Master II MSBS è un tour che si svolge in diverse tappe attraverso la struttura nazionale del Super Eight. Un modo per continuare a giocare a beach soccer anche quando la sabbia non brucia e magari la pioggia si sostituisce al sole. Un progetto importante per far conoscere questo sport a chi non ha l’opportunità di veder all’opera d’estate i propri beniamini e per chi gioca di affinare la tecnica e trovare la giusta amalgama tra tutti i componenti del team.  Il circuito si svolge dal 1 settembre al 30 maggio quasi sempre durante il weekend. I tornei si giocano sia sulle spiagge che nelle strutture coperte a seconda delle città in cui si svolge l’evento. Le misure del campo possono essere ridotte per l’indoor di un 15% rispetto alle misure minime sancite dal regolamento ufficiale. 
Per organizzare una tappa cosi come hanno fatto Genova Beach Soccer e Nao eventi basta contattare il Super Eight che fornirà all’organizzatore tutti i dettami da seguire per organizzare l’evento. Basta un campo di gara che risponda alle richieste minime regolamentari, tanta passione ed il gioco è fatto.  L’iscrizione al torneo indoor così come a quello estivo è open. Possono partecipare sia team di dilettanti che professionisti, italiani e stranieri, chiunque ha la voglia e la passione per questo sport. Il numero minimo di squadre è sei. Ogni squadra versa una cifra di iscrizione per la partecipazione. Entrano a far parte della classifica nazionale solo quei team che hanno preso parte ad almeno due tappe ufficiali del MSBS. Il vincitore verrà determinato in base al punteggio più alto totalizzato durante la partecipazione alle tappe e determinato alla fine dell’ultima.  Il vincitore disputerà la finale contro la Lazio vincitrice del Super Eight 2013 per l’assegnazione della Super Eight Cup.    “Ringraziamo prima di tutto l’organizzazione, il Genova Beach Soccer, la Nao eventi, la Regione Liguria, e chiunque ha reso possibile la riuscita di questo torneo, il primo indoor e primo Master del Super Eight. Siamo rimasti stupiti in positivo dal pubblico che ha risposto presente durante le tre giornate, dai posti splendidi della Liguria che abbiamo potuto visitare e ammirare. Noi eravamo a Savona, l’abbiamo girata in lungo e largo così come abbiamo visto l’Acquario di Genova, la stessa Spotorno e le città limitrofe. E’ stato come sempre un torneo ben riuscito non solo per quanto fatto vedere in campo ma anche per come si è sviluppato il post partite, l’animazione durante e post match. Questo evento è solo il primo di una lunga serie. I Master invernali saranno programmati anche a Rimini, Udine e Versilia. A seguire vi sarà il consueto Super Eight con le tappe ancora da stabilire. In questa prima tappa si sono viste tante cose interessanti. Al di là della risposta delle società all’iniziativa, di cui anche alcune straniere, è stato positivo ammirare quanto abbiano lavorato bene e con passione i ragazzi del Genova Beach Soccer in collaborazione con la Nao eventi. 
Questa estate il Genova era una delle matricole della manifestazione Super Eight, alle prime armi. In questi giorni invece si sono trovati già a disputare una semifinale contro la Lazio vincitrice del torneo in estate perdendo solo ai rigori e conquistando poi un terzo posto che gli fa onore. Bravi tutti per la passione e la volontà, il lavoro che si son messi a svolgere nel giro di pochi mesi per cercare di crescere come società e dire sempre di più la loro. Un plauso anche per la presenza sui social network ed il lavoro che hanno svolto con i media e siti internet, le pagine facebook. Una pubblicità e una presenza costante che ha portato tante persone a incuriosirsi riguardo al torneo e appassionarsi già in poco tempo. Altra nota positiva la squadra tedesca. Si allenano anche d’inverno, avevano già partecipato ad altri tornei e non è detto che non possano pensare di partecipare ora anche al Super Eight in estate. Ci sono ragazzi nel loro team, di cui quattro nazionali, che meritano davvero. Siamo rimasti tutti stupiti in positivo per come hanno giocato, per la grinta messa sulla sabbia. Un avversario ostico che magari all’inizio qualcuno aveva un pò sottovalutato. Tutti si sono calati perfettamente nello stile e clima del Super Eight e anche dei Master invernali iniziati proprio da Genova. Contento ovviamente per la vittoria della mia squadra. 
Noi Cavalieri del Mare siamo una società storica, una delle più antiche in Italia per ciò che concerne questo sport e abbiamo iniziato un progetto ex novo anni fa. Partendo da zero, staccandoci dalla serie A e facendo giocare, organizzando la squadra, con tanti giovani del posto e italiani. Un progetto che magari non avrebbe dato frutti nell’immediato ma con gli anni e possiamo dire che ci stiamo già iniziando a togliere le nostre belle soddisfazioni. Vincere con la Lazio mi ha fatto piacere. Costa e Della Casa i migliori in campo nell’ultima partita. Della Casa poi è stato premiato anche come miglior giocatore del torneo e capocannoniere. Abbiamo disputato la finale contro una squadra forte come la Lazio ma che probabilmente ha sofferto rispetto a noi il discorso di non essere amalgamati al meglio ancora come gruppo, avendo sperimentato tanti giocatori nuovi nel gruppo rispetto alla squadra che ha vinto in estate.  Noi abbiamo vinto anche per la forza del gruppo. C’è chi ci ha riferito che sembra che giochiamo a memoria e ci troviamo alla perfezione. Questo è frutto di un buon lavoro svolto. Penso che alla fine il lavorare bene e sodo paghi sempre. 
Sicuramente i laziali che vedremo in estate saranno altra cosa. Saranno lì per competere anche quest’anno per la vittoria finale. Sappiamo tutti quanto ci tengano a far bene. Intanto ci godiamo questa vittoria che seppur arrivata contro una squadra non ancora al top è comunque di spessore. Siamo una società che ha tante idee e iniziative in cantiere. La cosa più importante è che noi vogliamo divertirci a giocare al beach soccer e divertirci poi anche nei tre giorni che si sta insieme con il gruppo, con le varie feste, iniziative, rapporti e iniziative con i tifosi presenti. E’anche questo lo spirito del beach soccer, del Super Eight. Ho dei ragazzi validissimi in squadra che hanno accettato da soli di far parte del progetto partendo da zero.
A Viareggio ora siamo la squadra di riferimento. I Cavalieri del Mare anche dai ragazzini è vista come qualcosa di simpatico. Siamo come dei paladini per i più piccoli. Sarà per il nome, sarà perchè siamo ragazzi alla mano e restiamo simpatici ai più. Tanto che anche dopo il torneo manteniamo sempre buoni rapporti con gli altri team. Speriamo che anche nelle prossime tappe del Master sia così. Intanto ci godiamo la coppa vinta a Spotorno” spiega Federico Fruzzetti dei Cavalieri del Mare.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su