vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Capodanno: sulla riviera scoppiano i botti della polemica

Più informazioni su

VASTO. Fine anno a sorpresa per centinaia di persone che avevano prenotato alla Ciucculella noto locale della riviera. Nonostante la prenotazione rischiano di restare a casa perchè le autorità preposte hanno invitato i gestori ad osservare rigorosamente le regole. Tutta colpa di segnalazioni arrivate alle forze dell’ordine da chi, persino a Capodanno, non gradisce momenti di aggregazione o intrattenimenti musicali. 
Inutile per i titolari del locale appellarsi ad una circolare ministeriale che in caso di ricorrenze o eventi eccezionali (Capodanno lo è) è più permissiva con i gestori. La Ciucculella dovrà limitarsi a servire agli ospiti il cenone. Il divieto impedirà a dodici ragazzi che erano stati assunti per l’intrattenimento musicale di lavorare. I dodici  giovani sono stati rimandati a casa. Molti adulti che avevano prenotato per loro il cenone e per i figli il rinfresco non potranno avere i figli con loro. Inutile dire che l’accaduto ha scatenato un mare di polemiche. 
“E’ giusto pretendere l’osservanza delle regole e vigilare sulla sicurezza, ma forse sarebbe meglio essere più rigidi con chi guida in stato di ebbrezza o gira per la città ubriaco piuttosto che impedire ad un locale di diffondere musica”, ha protestato la clientela rimandata a casa. “Come può una città definirsi a vocazione turistica quando a Capodanno ordina lo spegnimento della musica?”, chiedono i cittadini pregando l’amministrazione comunale di intervenire in difesa degli operatori.
“In un periodo di crisi profonda non si può impedire ad un locale che rivitalizza la riviera di far divertire e festeggiare degnamente il Capodanno”, insistono alcune associazioni decise a questo punto a portare il “caso Vasto” alla ribalta della cronaca nazionale.Il cronista si limita a riportare la polemica. redazione@vastoweb.com

Più informazioni su