vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Una Vastese dal doppio volto pareggia contro la Rosetana: Lemme e Brunozzi

Più informazioni su

VASTO. Dopo la lunga sosta natalizia in campo per la seconda del girone di ritorno del campionato di Eccellenza, Vastese 1902 e Rosetana. Presenti alcuni ragazzi e dirigenti dello Sporting in Curva D’Avalos. In campo dal primo minuto per i biancorossi Vincenzo Benedetti, guarito dall’infortunio alla spalla, a comporre la coppia di centrali insieme a Triglione. 
Al 10′ prima azione da goal targata Rosetana. Mariani dalla sinistra crossa al centro dell’area, di testa ci prova Rossi Finarelli in tuffo. Troppo debole e centrale il tiro. Para agevolmente Cialdini. Al 14′ arriva però il primo goal della giornata: calcio d’angolo battuto da Mariani, la retroguardia vastese spazza in qualche modo, raccoglie però sulla trequarti Mattucci che con un cross preciso rimette in gioco Rossi Finarelli scattato sul filo del fuorigioco. Tap in vincente del numero nove della Rosetana che passa in vantaggio all’Aragona di Vasto.
Al 25′ ancora Rosetana in attacco: passaggio smarcante di Mariani per Di Donato che da detro l’area di rigore tira fuori di poco. Pericolo scampato dalla Vastese. Al 29′ azione personale di Torres sulla sinistra. Costretta al fallo la Rosetana, ammonito Gridelli. Su calcio di punizione ci prova Battista, para con facilità Merletti. 31′: ancora Rossi Finarelli spina nel fianco della retroguardia biancorossa. AL 32′ ci prova la Vastese con Battista da fuori area. Ancora padroni di casa in avanti: Avantaggiato recupera palla sulla trequarti, serve Soria che a pochi metri dalla linea di fondo impegna Merletti.  Risponde subito Rossi Finarelli, Cialdini c’è! Al 42′ punizione battuta da Torres che termina di poco alta sopra la traversa. E’ il 45′: la Rosetana raddoppia. Ancora una volta in goal Rossi Finarelli che raccoglie di testa il cross del compagno e complice una disattenzione di Cialdini sigla il raddoppio. Sfortunato nell’occasione il numero uno vastese a cui il pallone dopo esser stato bloccato è scivolato dalle mani, probabilmente a causa anche del terreno di gioco scivoloso in prossimità della linea di porta.  Si va negli spogliatoi sul 2-0.
Al 1′ della ripresa Vastese vicina al goal con Miani. Si supera Merletti che salverà il risultato svariate volte nella seconda frazione di gioco. Al 5′ Battista dopo alcuni rimpalli a favore prova a impensierire il numero uno rosetano che riesce però a chiudere in corner.  Al 9′ ancora Vastese: Torres tira, Merletti respinge ma non trattiene e si rifugia in calcio d’angolo. Vastese più propositiva dopo un primo tempo spento e deludente.  Al 15′ i padroni di casa effettuano una doppia sostituzione: dentro D’Antonio e D’Adamo per Balzano e Battista.  AL 16′ arriva il goal biancorosso. Ad accorciare le distanze ci pensa Torres che approfitta su un cross di una indecisione della retroguardia ospite e con un rasoterra preciso infila Merletti nell’angolino basso alla sua destra. AL 18′ ancora Vastese in avanti: pronto Merletti nella risposta. La Rosetana arranca nella ripresa e si salva.  Dopo qualche secondo brutto fallo di Scarpantoni su Soria. Il numero otto della Rosetana viene ammonito.  Al 20′ la Vastese reclama un calcio di rigore che l’arbitro non concede per fallo di mano. Finisce sul taccuino del direttore di gara anche il capitano della Rosetana, Repetto. Vastese pericolosa in questa fase del match. E’ il 24′: Vastese vicina al pareggio. Ancora un fallo di Scarpatoni non sanzionato però dall’arbitro. Espulso nell’occasione il dirigente della Vastese, Dino Monteferrante, per proteste. Partita accesissima. Al 26′ mister Lemme butta nella mischia Cardone per Miani. Dopo 3 minuti la Vastese ancora una volta va vicina al pareggio prima con Miccoli e poi con Triglione. Si salva la Rosetana in affanno nella ripresa. Gli ospiti sostituiscono Mattucci con Marrone. Finisce tra i cattivi del match anche Benedetti al 38′ per fallo tattico. Passa un minuto e Soria da fuori area prova a far male a Merletti. Al 41′ ammonito anche Triglione. Partita icattivita. Entrambe le squadre cercano punti importanti. Al 42′ atterrato in area di rigore D’Adamo. E’ rigore. Dal dischetto Torres: palo e goal. La Vastese pareggia. Nell’occasione viene espulso ache il numero 11 della Rosetana, Di Donato.  Al 46′ cartellino giallo in una fase concitata del match per il capitano rosetano, Mariani. Qualche secondo e la Vastese con Miccoli di testa impegna seriamente Merletti e sfiora il goal del vantaggio. Rosetana in dieci negli ultimi minuti ed in difficoltà. Dopo 4′ di recupero il match termina sul punteggio di parità: 2-2 e amaro in bocca per entrambe le squadre. Vastese che resta quinta a 29 punti. 
“Siamo partiti davvero male. Forse a qualcuno è rimasto pesante qualche panettone- sdrammatizza Lemme, allenatore della Vastese – Durante la sosta ci siamo preparati bene e non capisco come mai sono scesi in campo con questo spirito. Non aggredivano, non pressavano l’avversario, sempre secondi sul pallone. Spenti. Quarantacinque minuti giocati malissimo. Sono contento invece che dopo la strigliata nello spogliatoio i ragazzi hanno reagito alla grande. Nella ripresa c’è stata solo una squadra in campo e senza qualche fallo di troppo e le grandi parate di Merletti che ha salvato più volte il risultato avremmo potuto anche vincerla questa partita. Un match dal doppio volto. Tutti male nessuno escluso nei primi 45′, bene invece nella ripresa. Lavoreremo in settimana ancora di più sull’aspetto del carattere, anche se sono certo che queste situazioni non capiteranno più. Ora come ora tutte le partite sono importanti e bisogna cercare di fare più punti possibili e per farlo bisogna scendere in campo con la giusta mentalità. Dobbiamo cercare di non regalare più punti in casa. Cialdini ha salvato in alcune occasioni il risultato e uno sbaglio dopo aver disputato tante buone partite ci può stare, poi il campo in quella zona non facilita. Non mi sento di puntare il dito contro perchè colpa di tutta la squadra e dell’andamento avuto nella prima parte del match se non siamo andati oltre il pari” spiega il mister.
“Peccato per due punti persi. Essere in vantaggio contro la Vastese 2-0 nel primo tempo e poi sprecare tutto con una seconda frazione così deludente, dispiace. Potevamo e dovevamo gestire meglio il doppio vantaggio. Purtroppo non è andata come doveva. Dobbiamo entrare nella mentalità che ogni partita sarà una battaglia da qui alla fine. Punti pesanti e importanti per tutte le squadre. Un punto qui in trasferta ce lo teniamo comunque stretto ma commettere errori cosi e sprecare un doppio vantaggio non deve capitare. Ci servono punti salvezza. Peccato perchè magari anche con un pizzico in più di fortuna e qualche decisione diversa potevamo tornare a casa con tre punti, ma prediamo questo punto e ripartiamo dal buon primo tempo” spiega il mister della Rosetana, Brunozzi.
Vastese-Rosetana 2-2 
Reti: 14’ Rossi Finarelli, 45’ Rossi Finarelli, 59’ Torres, 88’ Torres (rigore)
Vastese: Cialdini, Miccoli, Berardi, Battista (57’ D’Antonio), Benedetti, Triglione, Balzano (57’ D’Adamo), Avantaggiato, Miani (72’ Cardone), Soria, Torres. A disposizione Lafshai, Galiè, D’Alessandro, Rossodivita. Allenatore Lemme
Rosetana: Merletti, Core, Repetto, Mattucci (79’ Marrone), Gridelli, Di Antonio, Bizzarri (58’ Di Giacinto), Scarpantoni, Rossi Finarelli (67’ Marini), Mariani, Di Donato. A disposizione Abate, Del Moro, Mazzochetti, Di Giovanni. Allenatore Brunozzi
Arbitro: Giorgio Di Cicco di Lanciano (Fabio Pantalone e Stefano Sferrella di Pescara)
Ammoniti: Gridelli (R), Scarpantoni (R), Benedetti (V), Triglione (V) Espulsi: 70’ Monteferrante (dirigente Vastese), 88’ Mariani (R) Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su