vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Divieti imposti a Capodanno: le polemiche non si placano

Più informazioni su

VASTO. I divieti imposti a Capodanno fanno ancora discutere in città. Qualcuno si limita a mugugnare . Un lettore ha deciso di inviare una lettera –denuncia a Vastoweb . Il cronista la riporta e la propone all’attenzione di chi di dovere. 
“C’è un locale a vasto marina che non ha niente da invidiare alle più grandi location d’Italia,che fa invidia a tutta la riviera adriatica e che è chiuso per colpa della elefantiaca burocrazia del nostro governo locale. Ci sono altri  locali  a  vasto marina  che vengono trattati diversamente ..
Io mi chiedo,dove sta l’onestà e l’equità delle persone che mettono le regole in questo ormai disgraziato comune vastese?
Per quale motivo uno può e un altro no?!
Ma il signor sindaco spettabile,per fortuna al suo ultimo mandato consecutivo,si è mai reso conto che questa è una cittadina che potrebbe fare molto se esso stesso non imporrebbe regole assurde sul mercato turistico?!
I fatti dimostrano che la legge non è uguale per tutti:
Ho visto ragazzi ballare sui tavoli.
Ho visto bagni non a norma.
In taluni locali non ho visto uscite di sicurezza.
Non ho viso norme sull’igiene.
Non ho visto personale addetto alla sicurezza degli avventori.
Ho visto violazioni alle norme anti fumo Non ce l’ho con chi si butta nel mercato e che magari fa lavorare anche dei ragazzi.ce l’ho con chi non fa lavorare tutti,adottando regole uniche per tutti .
Io non faccio nomi,a me invece mi hanno visto e non me ne frega,ma ci rendiamo conto che non è giusto per VASTO che i ragazzi no abbiamo più luoghi di ritrovo. Io andavo al RIO o al PICCOLO MONDO e a me sembravano piccoli . Io ragazzi di oggi no hanno più neppure quello .
Penso che in ITALIA c’è ancora la libera concorrenza e che spetti a chi è più furbo e/o più commercialmente intelligente,ma anche affabile ad accaparrarsi i clienti e soprattutto tenerseli…altrimenti,bisogna inventare urgentemente una macchina del tempo e tornare al MEDIOEVO. EMANUELE MENCHINELLI”.  

Più informazioni su