vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Edilizia al palo. In un anno persi 1200 posti di lavoro

Più informazioni su

VASTO. Il grafico dell’edilizia in città continua a scendere. Il 70% dei cantieri è fermo. L’effetto domino produce la chiusura o il ridimensionamento delle attività che producono materiale per l’edilizia, dai vetri agli isolanti, inerti e prodotti chimici. 
Federchimica invoca una nuova politica industriale capace di rimettere in moto l’economia. I sindacati chiedono investimenti ma anche maggiore trasparenza negli appalti e iniziative contro il lavoro nero. Da settimane i rappresentanti di Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal discutono con le istituzioni: la Provincia, i Comuni, le associazioni dei datori di lavoro Api e Cna e anche con il Prefetto di Chieti Fulvio Rocco De Marinis per varare un protocollo d’intesa che assicuri il miglioramento della qualità delle prestazioni e dei lavori pubblici e privati, il rispetto degli obblighi sociali e le condizioni di sicurezza da parte delle imprese. 
“E’ necessario istituire un osservatorio permanente per il rilancio del settore, l’occupazione e la legalità”, dice Lamberto Vespasiano della Fillea-Cgil. Per i sindacati è fondamentale il ricorso alla manodopera locale. Il protocollo è i dirittura d’arrivo. “Entro metà gennaio dovrebbe essere firmato dalle parti negli uffici della Provincia”, conferma Vespasiano. Lo strumento punta a garantire la trasparenza nell’affidamento degli appalti, la legalità e la sicurezza nei cantieri. Fra i passaggi più importanti c’è anche l’istituzione di una patente a punti per ostacolare e reprimere il lavoro nero e gli infortuni che sono una grossa piaga del settore. Nel 2013 si sono persi 1200 posti di lavoro. 
Le aziende che speravano di avere nuove opportunità con i fondi destinati all’edilizia popolare sono rimaste a bocca asciutta. Gli impianti di lavorazione dei materiali per l’edilizia stanno scomparendo. Il fatturato delle imprese che producono prodotti per il settore è sceso del 25%.   Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su