vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

De Fanis voleva avvelenare la moglie, lo avrebbe detto l'ex segretaria

Più informazioni su

PESCARA – Nuovi dettagli emergono dall’inchiesta “Il Vate” che vede coinvolto l’ex assessore regionale alla cultura Luigi De Fanis, agli arresti domiciliari dal 12 novembre scorso per concussione.  La Procura della Repubblica di Lanciano ha aperto un  fascicolo ed iscritto De Fanis  nel registro degli indagati per tentato omicidio della moglie.

Il fascicolo è stato stralciato dall’inchiesta della procura pescarese e le indagini a Lanciano sono coordinate dal pm Rosaria Vecchi. Sembrerebbe che la segretaria di De Fanis, Lucia Zingariello, nell’ultimo interrogatorio, circa un mese fa, ha detto che De Fanis voleva uccidere la moglie, avvelenarla. Sarà la verità? Difficile dirlo, per ora.

Paola D’Adamo   paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su