vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Cantautore rivisita il MAGNIFICAT

Più informazioni su

PESCARA. E’ online da Giovedì 23 Gennaio l’ultima fatica discografica di Andrea Diletti, cantautore pescarese di origini aquilane, già noto per la ricca carriera indipendente alle spalle, di cui ricordiamo la finale di Castrocaro su RAI UNO nel 2004, l’attività come corista per il cantante pavese DRUPI, due album già pubblicati e tanti riconoscimenti e premi. Proprio lo scorso autunno il cantante ha ottenuto il prestigioso “PREMIO RADIO LATTEMIELE” alla finalissima del  Cantagiro 2013  e il terzo posto al progetto-concorso musicale regionale “That’s Music 2013”.
MAGNIFICAT 432 Hz, scritto da Don Marco Frisina per Mina, è stato rivisitato e prodotto da Andrea Diletti, con il patrocinio del comune di Roccamorice, ed è un progetto per la rivalutazione dell’Abbazia di San Liberatore a Majella, affinchè la musica sostenga l’arte sacra in Abruzzo e sensibilizzi l’opinione pubblica ad una maggiore cura del patrimonio storico, artistico e culturale spesso sottovalutato. Il cantautore ha infatti dichiarato pubblicamente di voler promuovere i sentieri dello spirito abruzzesi, ai quali è legato personalmente, e girerà altri video musicali nei luoghi sacri e rupestri della sua regione.
Il riadattamento musicale è stato curato dal polistrumentista Red Sprecacenere, mentre tutta la regia è stata affidata alla Damovie Production. Da segnalare che il brano è stato registrato alla frequenza di 432 Hz, progetto quindi, pionieristico, considerando che è l’unico artista abruzzese ad adottare quella che secondo Verdi e Mozart corrisponde all’intonazione del suono dell’universo, con effetti sull’uomo molto più benefici dell’accordatura standard.
In primavera è prevista l’uscita di un album di inediti ed è possibile seguire l’artista sul suo sito ufficiale: http://www.andreadiletti.it/.
  PER VISIONARE “MAGNIFICAT 432 Hz”: 
http://www.youtube.com/watch?v=6iX37HsqIb0 Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su