vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Un progetto ambizioso per essere subito protagonisti:Vini Fantini-NIPPO-De Rosa

Più informazioni su

SAN VITO. Un progetto ambizioso per essere subito protagonisti. Questo il motto del nuovo Team Continental Vini Fantini-NIPPO-De Rosa presentato oggi pomeriggio all’Hotel Garden di San Vito Chietino.  Occasione per parlare delle sponsorizzazioni, nuove e vecchie, che accompagneranno il team nella sua avventura, dei programmi, del calendario, delle novità a livello internazionale, dell’importanza della partnership con la NIPPO che rende grande a livello internazionale il progetto, degli atleti e delle loro peculiarità. Spazio non solo al gruppo dei più grandi, tra cui mancava qualche elemento per motivi personali, ma anche per la passerella degli under e dei più giovani. 
Motivo in più per sottolineare quanto la Vini Fantini grande già a livello internazionale e le altre aziende abruzzesi che hanno sposato il progetto portino il nome della Regione in giro per il mondo legandolo a progetti sempre di enorme spessore.  Sottolineato anche il rapporto con il professor Patrizio Ripari, medico sociale, che lavora all’Università D’Annunzio e attraverso cui tutti gli atleti sono sottoposti a visite periodiche e precise tese al ciclismo “pulito” che il Team vuole tanto da aver aderito anche ad alcune campagne promozionali nazionali contro il doping.
Emozionato presentando il progetto, nonostante gli anni di esperienza alle spalle, il direttore tecnico Stefano Giuliani che ha speso insieme a Alessandro Spezialetti parole su ogni atleta sottolineando anche la loro parte caratteriale e umana oltre a quella dell’atleta in sè. Ringraziamenti particolari a tutti gli sponsor e a chi ha accettato di far parte di questo progetto e crescere insieme sono stati fatti dal general manager, Rocco Menna. Dalle origini del progetto, che è partito con il Team Under 23, il ruolo di General Manager è ricoperto da Menna. Primo tifoso del Team. Crede fermamente nella crescita graduale e misurata dei propri atleti, finalizzata al successo nel professionismo.
Un grazie in particolare è stato rivolto al Team Manager Hiroshi Daimon, che seppur per scelta rimasto tra il pubblico più dileguato, è un uomo chiave nell’accordo e nella formazione del Team Continental. Ex Manager del Team NIPPO-De Rosa ha avuto il merito di valorizzare atleti del calibro del giovane colombiano Julina David Arredondo. Sotto la sua guida il Team NIPPO-De Rosa ha conquistato la prima posizione nella sezione a squadre dell’Asia Tour.
“Sono forse ancora indietro nel ciclismo ma hanno del grossissimo potenziale e sono disposti a lavorare sodo, far crescere il gruppo e mettersi a disposizione. Sono molto attenti e acuti anche nell’imparare la lingua italiana cosa che noi invece più pigri impariamo con più difficoltà e tendiamo a farci capire con gesti e alla buona. Ma conto che tutti i ragazzi imparino a farsi capire anche in un’altra lingua oltre quella di appartenenza. Anche a questo servono i ritiri oltre a conoscersi bene e fare gruppo, dote da poi portare durante le corse. Contento ed emozionato oggi nel parlare del nostro progetto cosi come ogni volta. Il ciclismo è nel cuore e al cuore non si comanda. Dico sempre che sarò più pronto e mi emozionerò meno ma alla fine ogni volta che si riparte e bisogna presentarsi provo sempre le stesse grandi emozioni. Spero davvero e ne sono convinto che ci potremmo togliere tante soddisfazioni. Abbiamo ottime punte con ragazzi di esperienza che guideranno il team, uno tra tutti Alessandro Bisolti che è stato fermo un anno provando lavori ben più duri come mettere a posto tegole sui tetti e sono onorato di averlo riportato in gara, conto molto su di lui e sul suo potenziale. Gli faccio poi ancora una volta gli auguri per la nascita del figlio avvenuto pochi giorni fa. Altro elemento di spessore posso dire che è Alessandro Malaguti, atleta che ha già assaggiato la vittoria tra i professionisti trionfando nella scorsa stagione alla Route Adelie con la maglia della Andreoni Giocattoli. Un uomo “strategico” per la sua voglia di crescere ed emergere lavorando con un gruppo giovane ed internazionale. C’è Pierpaolo Negri, atleta genovee vincente. Completo e molto veloce in grado di garantire il giusto salto di qualità. Ha vinto l’anno scorso la terza Tappa del Giro del Giappone e soprattutto vinto il GP Matteotti 2012, importante traguardo nel ciclismo. 
Ogni ragazzo ha ottime qualità e noi speriamo di tirar fuori il meglio di loro: Eduard Grosu, Riccardo Stacchiotti, Willie Smit, Shiki Kuroeda, lo svedese Kim Magnusson, il viennese Danile Paulus, il giapponese Manabu Ishibashi, Antonio Viola, Yuma Koishi, Giuseppe Fonzi, Yuya Akimaru, Genki Yamamoto, e il velocista Takashi Miyazawa, che dopo due stagioni riabbraccia il Team Farnese e la Nippo Corporation. Atleta esperto, punto di riferimento per il Team che potrà anche fare da chioccia ai tanti giovani inesperti presenti in squadra, mettendo a disposizione la sua grande esperienza maturata in tanti anni di professionismo coronati con la maglia della nazionale giapponese ai 3 Mondiali e partecipazione ai Giochi Olimpici di Pechino 2008. 
Preme ricordare gli sponsor e dire lo grazie: Vini Fantini, Nippo, De Rosa MS tina, Valagro, Apra, Gemelli Group, Vigneti del Salento, Vesevo, Eno etro, Italsughero, Nomacorc, Scatolifico Euro, Rotas, Hotel Garden che ci ha anche ospitato e tutti gli sponsor tecnici, oltre ai partner Università Gabriele D’Annunzio e Lab Cocco MB WIN. Alla base del progetto c’è la politica della massima trasparenza: lo testimonia l’adozione di uno speciale passaporto biologico che permette al Team di monitorare ogni momento lo stato di salute dei propri atleti. Questo strumento permette al Management del Team di riscontrare eventuali violazioni alle norme antidoping e al regolamento etico interno. 
La montagna nel ciclismo è l’ascesa, la fatica e l’impegno ma anche il raggiungimento di importanti obiettivi nel momento in cui si conquista la vetta. All’interno del nostro logo la montagna raffigura l’ambiziosa scalata che il team è pronto ad affrontare partendo dal Know-How acquisito in anni di gestione di team Under 23 e Continental e con l’ambizione di affermarsi nel professionismo crescendo e formando giovani promesse” spiega il direttore tecnico Stefano Giuliani.
MANAGEMENT: Rocco Menna (General Manager); Hiroshi Daimon (Team Manager); Stefano Giuliani (Direttore Tecnico); Alessandro Spezialetti (Direttore Sportivo); Ken Hashikawa (Direttore Sportivo); Gabriele Di Francesco (Direttore Sportivo);, Maurizio Formichetti (Coordinatore Generale); Sun-TIMES Communication (Marketing & Comunicazione); Porf. Patrizio Ripari (Medico Sociale); dott. Lorenzo Tinisci (Consulente Medico); dott. Antonino Cocco (Laboratorio Analisi UCI); Paola Di Francesco (Segretaria); Domenico Nicola Sciotti (Responsabile Logistica).
STAFF: Nishi Tsutomu (meccanico); Futui Hibichi (meccanico); Pietro Buontempo (meccanico); Fernando Marcelli (meccanico); Rocco Trivarelli (massaggiatore); Alessio Marcelli (massaggiatore); Saito Megumi (massaggiatore); Stefano Di Zio (massaggiatore); Enzo Andreoli (autista); Maurizio Di Persio (autista).   Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su