vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vastese sconfitta: pesano decisioni arbitrali. Sfortunato San Salvo, pari del Vasto Marina

Più informazioni su

VASTO. Giornata amara per la Vastese 1902. Sconfitta in trasferta contro la prima della classe San Nicolò per 4-1. Risultato ingannevole. Non ha giocato male la squadra allenata da mister Mario Lemme anzi ha tenuto testa il più possibile alla capolista tranne soccombere poi per alcune decisioni arbitrali “clamorose” a detta di staff, dirigenti e giocatori, che hanno tagliato le gambe alla squadra e l’hanno condizionata psicologicamente. 
Uno a zero ed è subito polemica. Il goal del San Nicolò appare in netto fuorigico, proteste dei vastesi ma rete convalidata. Due a zero con una bella azione dei padroni di casa. Sul due a zero annullati due goal per fuorigico molto dubbio a Miani e D’Adamo. Reclamano i dirigenti biancorossi in quanto se solo uno dei due goal fosse stato dato la partita avrebbe potuto cambiare volto. Il tre a zero parla ancora di fuorigioco. Partita che i vastesi ricorderanno a lungo.
“Ormai capita in più di una occasione che veniamo penalizzati cosi tanto. Oggi davvero decisioni assurde. Hanno cambiato il volto della partita. Il San Nicolò gioca bene a pallone, ha un’ottimo collettivo e non ha certo bisogno di certi favori. Dispiace solo perchè noi ce la siamo giocata e non demeritato e abbiamo dovuto cedere per colpe non nostre. Anche oggi in campo avevamo tanti giovani. C’è stato anche l’esordio di Forte, classe ’97, dal primo minuto della ripresa. Soddisfazioni per noi che stiamo puntando tanto anche sui fuoriquota. Già nella partita contro il Vasto Marina e anche oggi basti pensare che l’età media in campo era di 22,5 anni. A dimostrazione che ciò che stiamo costruendo e vogliamo continuare a costruire tiene parte proprio dai giovani e dalla loro valorizzazione” spiega mister Lemme a freddo. “Certe decisioni non sono commentabili” fanno eco alcuni dirigenti.
Vastese 1902 che perde punti preziosi e viene scavalcata in classifica dal Pineto che invece sfrutta la giornata no del San Salvo.  San Salvo che non meritava la sconfitta in una partita in cui si sono visti pochi fraseggi e calcio giocato palla a terra, anche a causa delle condizioni pessime del terreno di gioco ridotto in alcuni punti ad un vero e proprio pantano.  Due rigori sbagliati dall’US Sa Salvo, rispettivamente da Marinelli nel primo tempo e da Antenucci allo scadere. Portiere dei biancoblu per l’occasione in maglia gialla e calzoncino blu, inoperoso mentre numero uno del Pineto che corre qualche brivido con una traversa e un palo colpiti dai ragazzi allenati da mister Gallicchio. Goal della vittoria arrivato su autorete di Marinelli. Giornata sfortunata e da dimenticare per il bomber sansalvese che ha comunque dato molto in particolar modo nel primo tempo e per tutta la squadra rabbia che rimane per una partita che poteva essere vinta tranquillamente: “Sono più partite ormai che parliamo di sfortuna. Non serve. Di sicuro un pizzico c’è ma siamo anche noi che commettiamo errori, siamo imprecisi e buttiamo all’aria le occasioni clamorose da goal in questo caso sbagliando anche due calci piazzati. Peccato perchè ai miei ragazzi non posso recriminare nulla perchè hanno disputato una buona partita su un campo non buono su cui giocare e sono riusciti a rendersi pericolosi e non far arrivare mai gli avversari in porta pericolosamente a parte qualche piccola idecisione iniziale. Buon match ma risultato bugiardo e che ancora una volta ci va stretto. Bisogna iniziare a buttarla dentro a fare un goal di più degli altri e scacciare cosi anche i fantasmi della “sfortuna”. Abbiamo una trasferta contro il River e poi la partita sentita contro la Vastese 1902 e dobbiamo cercare di incamerare punti preziosi perchè ora la classifica non è poi cosi serena” spiega mister Gallicchio al termine della gara.
Non va meglio nemmeno alla Virtus Cupello che perde contro la seconda della classe Avezzano in un match in cui era passata in vantaggio con Contigiani al 23′. A firmare il pari ci pensa Bisegna al 43′ e poi Di Genova al 4′ della ripresa e Maiorano siglano il 3-1 finale. Resta quindi in corsa e mantiene il ritmo del San Nicolò l’Avezzano.
Strappa invece un buon pareggio in casa contro l’ostica Torrese il Vasto Marina di mister Precali. Torrese che staziona nelle primisse posizioi di classifica e Vasto Marina che prende questo punto d’oro per cercare di distanziare le avversarie nella corsa salvezza. La squadra del presidente Baccalà sale ora a quota 21 punti agganciando il Francavilla allenato da Vecchiotti e il Montorio 88.
River Casale vince fuori casa contro la matricola Acqua & Sapone per uo a zero goal di Di Giovanni. Fiisce a reti inviolate tra Civitella Roveto e Altinrocca nello scontro salvezza. Pari anche tra Francvilla e Alba Adriatica: uno a uno siglato da Pirelli al 15′ del primo tempo e Lalli al 36′. Il Miglianico blocca sull’uno a uno il Montorio 88: ci pensano Marotta per il Miglianico al 25′ e Palombizio per il Montorio al 33′. Due a due tra Rosetana e Capistrello. In goal Rossi Finarelli che apre le danze al 46′ del primo tempo per i padroni di casa; pareggia il Capistrello con Morelli al 18′ della ripresa e passano in vantaggio gli ospiti al 22′ con Di Gaetano. La Rosetana trova il due a due finale grtazie alla rete di Gridelli al 26′ della ripresa.
ALBA ADRIATIC-ALTINROCCA CAPISTRELLO-SAN NICOLO’ MONTORIO 88- VASTO MARINA PINETO-AVEZZANO RIVER CASALE 65-SAN SALVO ROSETANA-ACQUA & SAPONE TORRESE-CIVITELLA ROVETO VASTESE-FRANCAVILLA VIRTUS CUPELLO-MIGLIANICO Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su