vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Provincia pronta ad utilizzare le risorse per alluvioni

Più informazioni su

CHIETI. Viabilità, la Provincia di Chieti è pronta per utilizzare le risorse messe a disposizione dal Governo per l’emergenza alluvioni. Il Presidente Di Giuseppantonio e il Vice Presidente Tavani: “I nostri progetti sono immediatamente cantierabili. Chiederemo a Roma altri fondi perché non sono assolutamente sufficienti per le innumerevoli e quotidiane emergenze”

La Provincia di Chieti è pronta per utilizzare immediatamente i fondi messi a disposizione dal Governo per gli interventi urgenti di viabilità ormai indispensabili a seguito delle alluvioni che hanno interessato il territorio provinciale nei mesi scorsi. Lo hanno reso noto il Presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, e il Vice Presidente e Assessore alla viabilità, Antonio Tavani, nel corso di una conferenza stampa svoltasi questa mattina a Chieti, presso la Sala della Giunta del Palazzo provinciale.

“Ho avuto modo di confrontarmi più volte con il Commissario individuato dalla Regione per la gestione dei fondi, Pierluigi Caputi – ha esordito il Presidente Di Giuseppantonio – e in pratica si prevede che 10 milioni siano destinati al rimborso di Comuni, Province e cittadini che in quei giorni di duro maltempo hanno anticipato di tasca propria le spese per gli interventi urgenti. I restanti 5 milioni saranno utilizzati per i casi più critici dell’intero Abruzzo, in particolare le numerose arterie provinciali ancora chiuse. Si pensi che il nostro Ente gestisce oltre l’85% dell’intera rete viaria del territorio provinciale”.

Il Vice Presidente Tavani ha illustrato la proposta dell’Ente, con una mappa dettagliata delle criticità elaborata in tempi rapidi dal competente ufficio tecnico: il documento (v. scheda allegata) prevede, tra gli altri, interventi immediati sulla Carpineto – Castiglione, sulla San Vito – San Leonardo (Sant’Apollinare), a Guardiabruna e sulla Chieti – Roccamontepiano: “Noi siamo pronti per intervenire in tempi assolutamente brevi”, ha confermato il Vice Presidente Tavani.

“Le Province possono rappresentare il braccio operativo in questa fase in cui è strategico intervenire in maniera tempestiva – prosegue il Vice Presidente Tavani – L’importo massimo di ogni singolo intervento che abbiamo messo in programma non supera i 200mila euro, il che significa cantierabilità immediata e all’incirca 10 giorni di lavoro. Se riusciamo a condividere in tempi rapidi il nostro programma contiamo di portare a termine diverse opere prima di Pasqua”.

“Il lavoro intelligente di coordinamento Provincia – Regione – Comuni questa volta ha potato a ottenere i fondi e, quindi, un risultato concreto – ha affermato il Presidente Di Giuseppantonio – Tuttavia già da domani, nel corso dell’Assemblea generale delle Province Abruzzesi in programma a Pescara, chiederemo altre risorse per l’Abruzzo: i fondi sono assolutamente insufficienti poiché la situazione è ormai al collasso. I cittadini giustamente sono esasperati e esprimono il loro malcontento con forza, anche se personalmente credo sia necessario distinguere queste legittime proteste da coloro che pur di fare noiosa propaganda politica diffondono notizie fuorvianti”.

“Desideriamo rivolgere un plauso al dirigente, ai funzionari e ai tecnici degli uffici competenti – hanno concluso il Presidente Di Giuseppantonio e l’Assessore Tavani – per la cura con cui hanno elaborato la mappa dettagliata delle criticità. La loro tempestività ci ha permesso di consegnare in Regione già da ieri il documento contenente la nostra proposta”.

redazione@vastoweb.com

 

Più informazioni su