vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Camillo D'Amico rinuncia alle primarie e si candida a sindaco con una lista civica

Più informazioni su

CUPELLO. La spaccatura all’interno del partito democratico a Cupello era evidente già da tempo. Prima per la scelta dei candidati, l’annunciata candidatura, poi ritirata,  di Giulio Pasquale ed infine dopo tanti incontri-scontri la decisione di ricorrere alle primarie per la scelta del nome del successore di Angelo Pollutri. Due fino a ieri mattina i candidati: Giuliano Tambelli, assessore uscente della giunta guidata da Angelo Pollutri e Camillo D’Amico capogruppo del Pd in consiglio provinciale. Ieri sera nel corso dell’incontro promosso da Camillo D’Amico, contemporaneamente ad un altro incontro a cui prendevano parte Pollutri e Tambelli, Camillo D’Amico ha annunciato di ritirarsi dalle primarie.

 “Diverse vicende –ha spiegato D’Amico- mi hanno fatto comprendere che sarebbe stata una corsa al massacro ed è giusto che ognuno faccia la sua gara. Il clima che ho respirato in questi giorni non era disteso, ma da guerra civile. Ho deciso pertanto di presentare la mia candidatura come sindaco di Cupello con una lista civica. Insieme a me ci saranno i dimissionari del circolo del Pd di Cupello Pino Ottaviano e Letizia Pomponio. Nei prossimi giorni ci saranno anche altri sostenitori sempre del Pd. Il circolo cittadino si è diviso, non c’è stata chiarezza nella procedura, nelle manifestazioni parallele. Abito a Cupello da 25 anni ed amo questo comune, per questo ho deciso di candidarmi. Non vivo di politica, non chiedo poltrone, alla fine della competizione elettorale in caso di risultato negativo tornerò a casa al mio lavoro. 

Paola D’Adamo  paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su