vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vedeva benissimo ma percepiva la pensione da cieca

Più informazioni su

VASTO. E’ caccia in Abruzzo allo donna che per lo Stato era non vedente e per questo oltre ad un assegno di accompagnamento aveva un pubblico impiego  nell’Alto Vastese. In più  riscuoteva una pensione di invalidità. Peccato che a dispetto di quanto certificato da una diagnosi medica la protagonista dell’ennesima truffa all’italiana, una ventitreenne di Isernia, si muoveva a proprio agio per le vie della sua città, sia di giorno che di notte senza alcun ausilio. 
La ragazza partecipava persino alle processioni percorrendo lunghi tragitti. E’ stata smascherata dagli uomini del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Isernia dopo mesi di indagini e appostamenti. La falsa cieca che ha percepito indebitamente per sette anni l’accompagnamento previsto dalla legge (62.450,24 euro), ora è nei guai. E’ stata denunciata per truffa all’Inps.  
Rischia fino a cinque anni di reclusione. Tanto è previsto dall’articolo 640 del codice penale. La guardia di finanza per recuperare i 62mila euro indebitamente percepiti ha avanzato richiesta di sequestro e confisca di beni per un valore  equivalente. A condurre le indagini è il procuratore capo presso il Tribunale di Isernia,Paolo Albano.
Paola Calvano Paola%20Calvano%20(paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su