vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Primo singolo per il musicista sansalvese Manuel Milano

Più informazioni su

SAN SALVO. Approdato al Berklee College Of Music di Boston un anno fa, Manuel Milano, musicista sansalvese nato a Chieti il 19 marzo 1988, ha appena pubblicato il primo singolo di un progetto realizzato dopo tanti anni di ricerca artistica. “Talk to her and talk to me”, che in pochi giorni ha totalizzato circa un migliaio di visualizzazioni su YouTube, è la prima canzone diffusa in rete di questo progetto. Il segreto della sua musica è la commistione di jazz, gipsy e folk americano, un insieme di suoni europei e d’oltreoceano che trasmettono voglia di ballare, senza rinunciare alla bellezza dei testi e al loro significato.

L’alternanza di voce e armonica cromatica rappresenta un tratto caratteristico di questo giovane artista italiano,attento anche alla cura degli arrangiamenti e dei soli di chitarra; proprio con questo strumento Manuel si è avvicinato alla musica, quando aveva quattordici anni, e ha intrapreso il suo viaggio: un viaggio iniziato col maestro Tiziano Cardone e poi frequentando l’accademia Percento Musica di Roma, in seguito il conservatorio da privatista, sotto la guida del maestro Marco Salcito, che su Manuel scrive: “[…]è un giovanissimo e talentuoso musicista che fa della freschezza e dell’originalità musicali le sue armi vincenti”; nel frattempo ha svolto l’attività di insegnante in varie scuole, tenendo anche i corsi Multimedia Program per la famosa accademia CPM, di Milano; infine, l’ammissione al Berklee College Of Music, dove è stato incluso nella Dean’s list degli studenti più meritevoli ed è stato così definito dall’insegnante Robert Gallegos: “Manuel è un ottimo “team‐player” e la sua professionalità, in classe come sul palco, è eccezionale! Nel corso degli anni, ho avuto studenti che eccellevano nelle loro performance, oppure che avevano un approccio più metodico allo studio della musica, ma Manuel è un caso particolare, perché possiede entrambe le capacità. Ama la musica in modo istintivo e ha una insaziabile voglia di comprenderne i “perché” e i “come””.

Nel College, Manuel è, inoltre, il presidente del primo club dedicato all’armonica cromatica, strumento che studia con il maestro Juan Carlos Albelo Zamola (Bocelli, Pino Daniele, Califfano ecc.). “E’ da qui che nasce il mio progetto”, spiega Manuel, “dall’aver capito, venendo in America, che non esiste meglio o peggio, esistono solo le differenze: noi ormai partiamo sempre con la speranza di trovare il posto perfetto, di trovare una terra promessa che cambi tutto in un istante; in realtà i problemi sono ovunque e se vuoi cambiare qualcosa (soprattutto dentro di te) non devi aspettare di lasciare il posto in cui ti trovi, che sia casa tua o che sia un’altra nazione: tu sei la tua opportunità.

Con questo non voglio dire che tutti i posti siano uguali, ma che in qualsiasi posto l’unica cosa che paga è l’impegno costante e credere in se stessi; che la ragione del viaggio sia sempre viaggiare, insomma”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su