vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Arriva la primavera, tornano gli incendi. Cittadini esasperati

Più informazioni su

SCHIAVI D’ABRUZZO. Il fuoco è spento ormai da 24 ore ,ma la scia di polemiche è ancora presente così come quella lunga nuova macchia scura che deturpa la vegetazione. E’ bastato il rialzo delle temperature per far riaccendere le fiamme nel Vastese. E’ successo ieri a Schiavi d’Abruzzo in un angolo del paese a lungo martoriato in passato dal fuoco: frazione Taverna. L’immediato intervento dei corpo Forestale, dei Vigili del fuoco e di alcuni dipendenti comunali è riuscito a bloccare il fronte delle fiamme impedendo alle lingue di fuoco di avvicinarsi alle abitazioni. 
L’incendio pare sia partito dalle sterpaglie secche di una cunetta. La vegetazione incolta ha alimentato il fuoco che in pochi minuti ha preso vigore. In aiuto dei soccorritori sono arrivati diversi volontari. La natura del rogo pare sia accidentale. Sull’accaduto è stata comunque aperta una indagine per risalire alle cause effettive. 
Certo è che l’incendio ha rinfocolato anche le polemiche sul moltiplicarsi di roghi nell’Alto Vastese. Proprio frazione Taverna a Schiavi in passato ha pagato a caro prezzo comportamenti dannosi e scellerati. La Forestale cercherà di vigilare per evitare gli attacchi dei piromani. Con buona pace del sindaco Luciano Piluso e dell’intera popolazione. Non sono mancati commenti preoccupati da parte dei cittadini. Anche se si è trattato di un fatto accidentale qualcuno ha provocato comunque la scintilla. Il paese invoca più prudenza e senso civico.
Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su