vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Virtus Cupello- San Salvo, sfida a viso aperto

Più informazioni su

CUPELLO. Virtus Cupello chiamata ad una sfida importante domenica sul proprio campo contro l’US San Salvo. I ragazzi allenati da Antonaci hanno necessità di fare punti e prendere bottino pieno per sperare da qui alla fine del campionato di poter uscire dalla zona play out o per lo meno arrivarci in una situazione di classifica migliore. 
Il San Salvo dal canto suo dopo il pareggio in extremis di domenica in casa contro l’Acqua e Sapone, ha bisogno di vincere per raggiungere ancora la salvezza matematica. Si preannuncia un match acceso considerando anche il fatto che si potrebbe considerare quasi un derby vista la poca distanza chilometrica delle due città. 
“Noi andremo a Cupello per vincere. Non siamo ancora salvi. Da qui alla fine del campionato cercheremo sempre di portare a casa il risultato con serietà e professionalità. Siamo sempre stati per tutto il campionato al quinto o sesto posto in classifica meritandocelo e meritando forse anche di più. Non voglio, e i ragazzi sono d’accordo, finire in una posizione di medio bassa classifica anche se salvi e vogliamo soprattutto far togliere ancora qualche soddisfazione ai tifosi che lo meritano. Abbiamo sempre il loro supporto e anche domenica verranno numerosi a vederci. Non vogliamo deluderli e anzi vogliamo fare in modo di finire nel migliore dei modi questo campionato. La Virtus ha necessità di fare punti e scenderà in campo agguerrita ma anche noi diremo la nostra giocando a viso aperto. Non regaleremo niente a nessuno. Giocheremo su un campo dove abbiamo avuto modo di metterci alla prova già ad inizio campionato e ci siamo trovati benissimo perchè le condizioni invece del Bucci a San Salvo sono pessime e spesso non permettono ai miei ragazzi di esprimersi al meglio, di giocare palla a terra, sacrificando la tecnica a volte. Sul sintetico potremmo esprimerci al meglio” sottolinea mister Gallicchio al termine dell’allenamento.
“Scenderemo in campo da qui alla fine solo per un risultato: la vittoria. Non possiamo fare altrimenti per provare a tirarci fuori dalla zona calda della classifica in cui ci troviamo. Non ci aiutano le sfide che il calendario ci propone ma noi dobbiamo tentarle tutte. Anche perchè anche un buon piazzamento nel caso dei play out può tornare utile. Non molleremo fino alla fine provando a raggiungere questo obiettivo anche con la squadra rimaneggiata come quella che sarà costretta a scendere in campo domenica. Ci sono ancora 3,4 infortunati che sono in via di recupero oltre ad altri che non sono al meglio della condizione. Situazione non ottimale ma dobbiamo fare di necessità virtù. Avremo sicuramente più stimoli rispetto ai sansalvesi che sono praticamente salvi anche se la matematica non dice ancora questo. In campo scenderemo sempre con diversi fuoriquota come da qualche domenica a questa parte e agonisticamente si presenta una sfida combattuta. Con San Salvo e i suoi tifosi ho un ottimo rapporto. Ho giocato con loro per due anni e vinto un campionato nel 2007 allenando anche la squadra juniores. Poi sono stato per qualche tempo anche allenatore della prima squadra anche se non con buon esito ma con i tifosi ho sempre avuto un rapporto buonissimo. Mi hanno sempre fatto sentire una persona speciale. Peccato dover incontrare proprio loro in un momento così delicato per la mia squadra. Sul campo non ci possono essere amicizie, bisogna lottare per gli obiettivi che ognuno ha” afferma mister Antonaci. 
Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su