vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Continuano le ricerche di Eleonora Gizzi. Appello della mamma

Più informazioni su

VASTO – È stata un’altra notte insonne quella appena trascorsa al secondo piano di via San Michele al civico 69 dai genitori di Eleonora Gizzi, l’educatrice di 34 anni scomparsa da venerdì scorso: la mamma, Grazia Marinucci, non ha chiuso occhio per il quarto giorno e risponde al telefono dopo soli due squilli.

«Sono certa, anzi lo spero, che stia nascosta in qualche posto al coperto e poi durante il giorno vaga senza meta per la città – ci dice – con i suoi pensieri». Sinora la famiglia non ha avuto nessun punto di contatto. Le uniche certezze sono che domenica Eleonora sarebbe stata vista da tre persone differenti in tre punti diversi a Vasto. 
In particolare sarebbe stata incrociata da due persone che la conoscono bene. Una mamma con il passeggino avrebbe visto l’educatrice seduta da sola su una panchina nei pressi della parrocchia del ‘Sabato Santò che dista in linea d’area poche centinaia di metri da casa Gizzi. «Questo aspetto mi porta a dire – aggiunge la signora Grazia – perchè non hanno utilizzato da subito i cani da ricerca. Ma non lo dico con tono polemico perchè ringrazio tutti coloro che si stanno prodigando per ritrovare mia figlia per riportarla sana e salva qui a casa. Voglio riabbracciarla al più presto, così come mio marito Italo e l’altra figlia Noemi. L’aspetta anche il suo cane Pimpa al quale era molto legata. Sono solo preoccupata come una mamma – aggiunge la Marinucci – che soffre per un allontanamento che ci distrugge dentro perchè non riusciamo a farcene una ragione».

Intanto la vita in casa Gizzi cerca di scorrere in maniera ‘normalè: il papà di Eleonora è uscito da pochi minuti per portare a spasso il cane Pimpa. Ieri c’è stato l’assedio mediatico con le telecamere degli organi d’informazione che hanno amplificato la fuga di Eleonora. «Capisco – conclude la mamma dell’educatrice – l’importanza della stampa. Del resto una mia parente ha saputo di Eleonora dalla televisione».(ANSA).

Più informazioni su