vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pilkington batte la crisi. Prossimo obiettivo, il ritorno delle assunzioni

Più informazioni su

SAN SALVO. Da due anni Pilkington Nsg ha fatto della stabilizzazione il suo dogma. Il prossimo obiettivo è tornare ad assumere. Un obiettivo affatto fantasioso se si considerano i risultati ottenuti dal colosso vetrario negli ultimi due anni e soprattutto delle novità in arrivo. L’anno finanziario che si è chiuso ieri ha fatto registrare importanti risultati. La posizione economica è migliorata sensibilmente, sono stati stabilizzati 86 contratti di lavoro e altri 60 lo saranno presto. 

Il numero di lavoratori in solidarietà è passato da 600( nel 2012) a 133. Guadagnati ordinativi importati. Il passaggio più importante tuttavia per il presidente di Pilkington Italia, Graziano Marcovecchio è essere riuscito a riportare il cuore e il cervello della progettazione del settore auto a San Salvo. ” Oltre ad avere la base ingegneristica anche la progettazione europea del prodotto sarà a San Salvo”, ha annunciato ieri  Graziano Marcovecchio. 

“La crisi è ancora presente. Gli altri Paesi non stanno a guardare. Ma noi siamo riusciti a superare uno dei  momenti più drammatici degli ultimi 50 anni grazie ai contratti di Solidarietà che altri Paesi non hanno”, ha spiegato il manager insistendo sull’importanza degli ammortizzatori sociali. E’ grazie alla solidarietà che l’Italia e San Salvo hanno vinto sulla Svezia.Non è stato facile convincere gli azionisti a spostare il cervello della progettazione europea a San Salvo. Pilikington Italia c’è riuscita.

 “Gli azionisti hanno accettato di portare la progettualità del settore auto a Piana Sant’Angelo. San Salvo sarà la sua sede”, ha fatto sapere  con un punta d’orgoglio Marcovecchio. La concessione oltre a portare da subito grossi vantaggi,rimette in moto anche la macchina dell’indotto. Tutte le quotazioni dei prodotti europei passeranno da San Salvo. Lo stabilimento abruzzese diviene la centrale delle attività del presente e del futuro. Nel corso dell’anno appena concluso sono arrivate soddisfazioni anche dai progetti di competitività nelle due fabbriche satellite, Bravo e Primo. Alla Bravo grazie alla produttività 330 lavoratori prenderanno il premio di partecipazione”.


Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su