vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ivo Menna si propone come assessore esterno per la nuova giunta

Più informazioni su

VASTO. “”La primavera avrebbe dovuto consigliare il sindaco dopo i contrasti politici che si sono determinati nei mesi scorsi (cultura, urbanistica, manutenzione, servizi, costi della politica) e con la componente Del Casale, segretario del Pd, che chiede un rinnovamento radicale della giunta, di procedere ad indicare e nominare nomi nuovi per un nuovo esecutivo di governo. La città non può restare senza guida nel momento di massimo allarme sociale dal punto di vista economico e per i tanti problemi insoluti di cui la città soffre. Da mesi ho sollecitato –ha spiegato Ivo Menna- interventi di controllo e manutenzione per la zona di via Adriatica che all’altezza della chiesa di Sant’Antonio ha visto il distacco di pali di consolidamento che scivolati a valle, a causa delle abbondanti piogge, ha reso impraticabile l’ingresso al Parco Muro delle lame. Dopo la chiusura dell’ingresso non abbiamo finora osservato interventi per la tutela di una delle zone attrattive e più suggestive della città che risulta quasi abbandonata. Non è un caso che il transito delle auto su questa passeggiata sta diventando un’abitudine alla circolazione. Nella stessa zona l’area archeologica ha necessità di essere visibile a quei tanti cittadini che per motivi culturali e turistici vorrebbero visitare una zona francamente invisibile a causa di tutte le auto che posteggiate ne nascondono l’ingresso. Non nascondo l’amarezza di avere da sempre, per il decoro d Palazzo d’Avalos sollecitato la sostituzione del parapetto che si trova a difesa della sala Vittoria Colonna, con una nuova a costo zero in quanto presso il capannone comunale di San Leonardo esiste un laboratorio con gli stessi operai del comune che potrebbero provvedere alla realizzazione o alla sostituzione. A proposito di godimento e di bellezza e di utilità possiamo come da anni facciamo, suggerire al sindaco, finalmente di utilizzare il passaggio della sala Vittorio Colonna per accedere ai giardini d’Avalos. Una passeggiata per il visitatore che si prolungherebbe fino alla chiesetta di San Michele, attraverso la pubblica villa comunale, purtroppo frequentata da pochissime persone. Un intervento non faraonico che si potrebbe realizzare riguarda la strada segmento di collegamento tra via Santa Lucia (Fosso Anghella) e la strada provinciale Istonia. Sarebbe opportuno che l’amministrazione realizzasse semplicemente un marciapiede protetto ed una illuminazione per rendere fruibile ai pedoni e non solo alle auto questa strada che arricchirebbe la passeggiata degli amatori fino alla chiesetta di Santa Nicola. L’area della chiesetta di Santa Nicola dovrà essere sottoposta ad attenta cura e controllo e vigilanza per impedire a malintenzionati di compiere atti vandalici e di restituire un decoro ad una bellissima area tra l’altro con questa chiesa edificata che dovrebbe essere riaperta al culto. Altri interventi dovrebbero essere attivati per la realizzazione di aree verdi una volta esistenti . Cito per tutte-conclude Menna- il parco Diomedeo completamente abbandonato e che potrebbe divenire occasione di lavoro specie in primavera, estate ed autunno per giovani disoccupati. Non solo per la manutenzione del verde ma per dei servizi da offrire alle famiglie, ai bambini ed ai turisti”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su