vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Operazione Bugia: la replica di D'Alessandro a Lapenna

Più informazioni su

VASTO. All’Operazione verita’ del sindaco Lapenna, D’Alessandro, Consigliere comunale indipendente, replica con Operazione Bugia:

“Lapenna dice le bugie! Non potevo che rispondere con questo manifesto (che sarà, come sempre pagato da me e affisso dopo Pasqua per le vie della città) all’ultimo targato Lapenna (affisso oggi in città e pagato, come sempre, da tutti i cittadini vastesi). Il Sindaco ha detto bugie nel primo manifesto, quello dedicato ai 10 milioni di opere pubbliche, opere sognate e viste soltanto da lui, come ho ampiamente dimostrato, senza essere smentito, insieme al collega del Prete.

Lapenna dice bugie anche nel secondo manifesto, poiché se la matematica non è un’opinione, come ha fatto a dimezzare i dirigenti riducendo le spese del 35%? Non avrebbe dovuto ridurle del 50%?Ma ciò che è più grave in questa operazione bugia (altro che operazione verità), resta l’assordante silenzio sugli assegni ad personam e sugli stipendi di alcune figure, cresciuti in modo inspiegabilmente esponenziale, mentre la stragrande maggioranza dei dipendenti comunali viene tenuta a basso regime. Dulcis in fundo, Lapenna si produce nel solito, stancante ritornello, sul disfattismo e sullo sfascismo politico. Proprio lui che, dal 29 marzo scorso, ha disfatto e sfasciato l’ennesima Giunta senza alcun fondato motivo.

Lapenna, nel terzo manifesto, chieda scusa a tutti i cittadini vastesi per i soldi che ha sperperato e che continua a sperperare e tolga la firma spindoctoring. È l’ennesimo, per quanto ridicolo, conflitto”. 

redazione@vastoweb.com 

Più informazioni su