vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Una Pasqua a cinghia stretta per i dipendenti del COTIR

Più informazioni su

VASTO. Questa è la nota dei dipendenti del COTIR che continuano la loro protesta anche nei giorni della settimana Santa. Purtroppo i 330.000 E, seppur sbloccati nelle parole, nei fatti non sono ancora esigibili sul conto dei dipendenti che, ad oltranza, andranno avanti con la loro protesta. 

“Volere e Potere” quindi chiediamo che l’impegno messo dalla Regione in questi giorni per sbloccare una determina, che apparentemente era a posto dantempo, continui, per trovare altri fondi urgenti a coprire tutti gli stipendi arretrati. I 30 dipendenti del COTIR hanno lavorato e continuano a lavorare finanziando a proprie spese la ricerca regionale.

La nostra disperazione non vuole e non deve essere una vetrina politica per nessuno ma chi, dei referenti politici locali e regionali, facendosi un sano esame di coscienza, pensa di essersi prodigato per risolvere la questione del nostro Centro di Ricerca nato da una precisa volontà politica, non esiti a venirci a trovare portando, però, i risultati ottenuti e non solo le chiacchiere.

Un “mea culpa” generalizzato è l’unica cosa sensata che, in questo momento, vorremmo sentirci dire, ci avete ridotto alla fame ma non molleremo.
Continueremo a seguire, con il fiato sul collo le vicende che riguardano il nostro futuro, fino a quando la Ricerca sarà inserita nel bilancio regionale con un capitolo specifico come giusto che sia.

redazione@vastoweb.com 

Più informazioni su