vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Protezione civile disponibile 24 ore su 24 allo 0873/ 301376

Più informazioni su

VASTO – Maltempo allagamenti, emergenze ambientali. E’ tempo di gran lavoro per gli uomini della Protezione civile gruppo Vasto. Sono 255 i verbali per abusivismo ambientale e a loro vanno aggiunti, decine di profughi soccorsi e feriti trasportati in ospedale. Ma i 35 volontari della Protezione civile gruppo Vasto guidati da Eustauchio Frangione fanno molto di più. 

Quando è necessario e dove serve il loro aiuto sono al fianco delle forze dell’ordine,dei vigili del fuoco e della forestale. E con l’arrivo dell’estate sono previsti servizi 24 ore su 24. Ieri nel corso di una conferenza stampa in municipio il sindaco Luciano Lapenna ha ringraziato i volontari per le tante emergenze risolte ed ha fornito un numero di telefono che tutti i vastesi possono formulare in caso di bisogno:0873/ 301376. 

“Il numero è attivo anche di notte”, ha confermato Eustachio Frangione. E’ grazie all’intervento dei volontari che una paziente straniera in fin di vita ricoverata al San Pio è potuta tornare in patria. La protezione civile ha provveduto a trasferirla a Fiumicino ed a imbarcarla su un volo diretto in Romania. “Ma questo è solo uno dei tanti interventi fatti dai volontari che lavorano gratis “, ha precisato il sindaco. 

“Il gruppo costa al Comune 40 mila euro l’anno. Ma la cifra serve per la manutenzione dei mezzi, il carburante l’energia elettrica, le divise, la sede a le assicurazioni. A loro non diamo nulla”, ha chiarito Lapenna. Negli ultimi mesi i volontari sono stati impegnati i servizi di vigilanza per la sicurezza e l’ambiente. Nonostante molto del loro tempo sia stato assorbito nelle ricerche di Eleonora Gizzi i 15 ispettori ambientali sono riusciti ad individuare molte situazioni irregolari. Dalle segnalazioni dei volontari sono stati redatti verbali degli organi di polizia e molti sono finiti in Procura. 

“Il Comune si costituirà parte civile contro coloro che dovessero finire in giudizio”, fa sapere Lapenna. Grazie ad una convenzione con una ditta specializzata i volontari hanno raccolto 350 pneumatici  e 30 batterie per auto. Ora raccoglieranno anche i toner delle stampanti. Contestualmente inizierà la bonifica delle aree vicine ai corsi d’acqua, i servizi di vigilanza in spiaggia e nella Riserva di Punta Aderci ( grazie ad una convezione con la Cogecstre). “Non possiamo essere ovunque, ma il numero di telefono è sempre a disposizione. Basta una telefonata e uno di noi accorrerà in soccorso del richiedente”.

Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su