vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Stappiamo e Raccogliamo per l’AIRC” quinta edizione

Più informazioni su

VASTO. Chi lo avrebbe mai detto! Un semplice tappo di plastica, agli occhi dei più  insignificante rifiuto, stappato e raccolto alla fine del suo utilizzo ritorna prepotentemente alla ribalta nel progetto interscolastico  “Stappiamo e Raccogliamo per l’AIRC” – 5a edizione – promosso dall’Istituto Comprensivo “G. Rossetti” di Vasto che quest’anno, è la Scuola capofila del Progetto  didattico-culturale  che vede coinvolte con un accordo di rete tra l’altro le Scuole Vastesi  Nuova Direzione Didattica, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Pantini Pudente”, l’ l.I.S.S. Mattei, il Liceo Scientifico “Mattioli”, l’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Palizzi”,  l’I.I.S.S. di Atessa, la Scuola dell’Infanzia di Cupello, ed in via indiretta le Scuole di Casalbordino, Gissi,          S. Buono, Furci, Liscia, Villalfonsina e Carpineto Sinello e l’Istituto Comprensivo di Ielsi (CB).
L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Vasto,  dai Comuni di  Casalbordino, Gissi, S. Buono, dalla Prefettura di Chieti e dall’Ufficio scolastico Provinciale,  anche quest’anno è coordinata e  diretta dal Prof. Nicandro Gambuto.
I risultati raggiunti in questi  mesi sono davvero notevoli considerando che un grande quantitativo di tappi è stato stoccato presso il centro intercomunale Civeta di Cupello.. Fra qualche giorno il materiale raccolto, grazie alla preziosa e gratuita collaborazione  della Pulchra ambiente S.p.A, che ha effettuato il prelievo e il trasporto del materiale raccolto, sarà trasferito   presso un   Centro di recupero COREPLA. Dopo pesatura, il Centro  verserà il corrispettivo economico di mercato del tappo alla Scuola capofila che donerà il ricavato all’AIRC delegazione Abruzzo e Molise.
Contemporaneamente all’avvio del progetto, lo stesso Prof. Gambuto ha promosso degli incontri con gli studenti degli Istituti che hanno aderito all’iniziativa e, attraverso lezioni frontali ed interattive, ha permesso agli alunni di acquisire:
• la consapevolezza   dell’importanza della  salvaguardia dell’ambiente;
• la consapevolezza dell’importanza del riciclaggio del materiale;
• la comprensione dell’importanza delle risorse che l’uomo trae dalla terra, anche in rapporto ai problemi conseguenti all’utilizzazione di quelle esauribili e di quelle rinnovabili;
• un atteggiamento costruttivo sui possibili sviluppi nel territorio della gestione del sistema  ambientale;
la conoscenza delle tecniche e delle problematiche che riguardano il ciclo della plastica;
• la condivisione e l’importanza del valore della solidarietà.

Lodevole l’impegno  volontario  dei nuclei comunali di protezione civile di Vasto, Casalbordino, S. Buono, Gissi, e del gruppo scout Shalom di Vasto  che hanno supportato  le attività di  micro raccolta nel territorio Vastese. “Con questa iniziativa – dichiara il Dirigente Scolastico Maria Pia Di Carlo- tutte le Scuole  contribuiscono ad educare i giovani verso  un corretto sistema di gestione della raccolta dei rifiuti rendendoli consapevoli di quanto sia importante gestire al meglio le risorse ambientali disponibili e  allo stesso tempo condividere l’alto valore della solidarietà. Il progetto rientra perfettamente tra quelli  promossi dalla nostra Scuola, che prevedono l’ attuazione del  Service Learning  ovvero  “l’apprendimento servizio”,  nuova metodologia che coniuga il volontariato per la comunità con l’acquisizione di competenze di una nuova cittadinanza  affinché, ogni  studente, si senta parte attiva nel territorio  di appartenenza”.
“E’ bello vedere gareggiare tanti studenti  con la raccolta dei tappi – dichiara il Prof. Gambuto-  dopo aver scoperto  l’importanza dell’iniziativa che coniuga la salvaguardia dell’ambiente alla solidarietà”.
Intanto, cresce l’attesa per lo spettacolo del 06 giugno 2014 che si svolgerà dalle ore 20,00 presso l’Arena Comunale delle Grazie di Vasto, in cui si annuncia il tutto esaurito. Nello staff organizzativo dell’evento l’impegno volontario e gratuito  dei maestri  Anna Maione , Sandro Bronzo, Maria Grazia D’Ettorre, dell’Associazione Culturale Artesia, dell’Associazione Culturale il Golfo delle Idee di Vasto e dei docenti  Prof. Roberto Laccetti, Prof.ssa De Santis Selina   Prof. Alessandro Di Vona, della Prof.ssa Anna Maria Ciotti e della Prof.ssa Rosanna Valentini dell’Istituto Capofila permetterà ai presenti di  assistere ad una manifestazione particolarmente  emozionante. Coinvolti alunni e docenti delle orchestre della Scuola media Rossetti, del Liceo Scientifico di Vasto, gli alunni dell’IISS Spaventa di Atessa, dell’ I.I.S.S. “Pudente” di Vasto che allieteranno la serata. L’avanspettacolo delle 20,00, invece, prevede l’esibizione dei piccoli studenti della Scuola dell’infanzia A. Polsi, S. Lucia e della Scuola primaria Nuova Direzione Didattica e del plesso Martella di Vasto.
 Nel corso dello spettacolo, comunque, ogni Scuola sarà protagonista attraverso una esibizione dei propri studenti.  Ospiti dell’evento sarà la corale Warm Up e l’artista vastese Arron Khawaja, studente dell’ultimo anno del liceo artistico di Vasto, che diletterà i presenti realizzando, durante l’esibizione delle orchestre,  una creazione pittorica. Presenti alla serata tutti i Dirigenti Scolastici delle Scuole in rete, i  rappresentanti del mondo politico, scolastico, culturale ed associativo provinciale. Saranno  premiate  le Scuole che si sono maggiormente distinte in termini di  raccolta.
Nell’ambito della manifestazione  sarà ritirato dalla Dott.ssa Maria Francesca De Cecco, Presidente regionale dell’AIRC, l’assegno di beneficienza, frutto del grande cuore e dell’impegno sociale di tutto il Vastese.

redazione@vastoweb.com

 

Più informazioni su