vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Quasi terminato il periodo di mobilità per i lavoratori della ex Golden Lady

Più informazioni su

GISSI. “Tante sono state le aspettative che si erano create per un percorso di riconversione che avrebbe ridato speranza e dignità ad un intero territorio e a centinaia di famiglie.
Tante sono state le parole spese e le dichiarazioni di buoni propositi ascoltate in questi mesi dalla Politica e dalle Istituzioni.
Tanta è la voglia di tornare al lavoro -si legge in una nota di Giuseppe Rucci Segr.Prov.Filctem-Cgil Chieti- per riappropriarsi della dignità che solo un posto di lavoro può dare soprattutto nel rapporto con i propri cari, i figli e la comunità tutta.
Tanta è stata la voglia di lottare per denunciare la truffa di una riconversione che ancora oggi non vede individuati i responsabili e che è stata oggetto di un dettagliato esposto presentato alcuni mesi fa in Procura.
Auspichiamo che la Magistratura al più presto possa esprimersi e fugare tutti quegli interrogativi che ancora oggi rimangono in attesa di risposta,  soprattutto verso quei soggetti che avevano avvallato quel progetto e la sua fattibilità.
L’ultimo incontro Ministeriale aveva sancito che c’erano diversi interessamenti per una nuova riconversione attraverso diverse attività.
Ad oggi tutto è fermo. Non abbiamo notizie. La Wollo che ancora una volta si era fatta carico di individuare nuovi imprenditori può dirci come stanno le cose? Possibile che tutti i percorsi con soggetti interessati non trovino mai la loro definizione?
La campagna elettorale è finalmente terminata ma, certamente,  non sono terminati i drammi e le preoccupazioni per centinaia di lavoratori ed un territorio come la Valsinello, che rischia seriamente il collasso totale.
Invitiamo il nuovo Presidente della Regione, al quale auguriamo buon lavoro,  a convocare le parti velocemente per prendere fattivamente coscienza della situazione e ricominciare un percorso, speriamo nuovo e concreto,  che possa far scaturire risposte positive dopo tutte le umiliazioni subite in questi anni.
Non faremo sconti a nessuno, come non ne abbiamo fatti in passato, pretendendo che il territorio venga risarcito in termini occupazionali attraverso imprenditori seri che siano realmente interessati a proporre progetti seri, credibili e soprattutto realizzabili.
Auspichiamo che il lavoro di squadra, principalmente portato avanti a livello Politico ed Istituzionale, possa rappresentare quel valore aggiunto per la soluzione del problema, sempre cercato dalle OO.SS. e dai lavoratori tutti. Il tempo è ….scaduto…la voglia di lottare no”.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su