vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Notifica una cartella e viene pagato con insulti, calci e anche una denuncia

Più informazioni su

LANCIANO – Picchiato e insultato mentre faceva il proprio dovere ha dovuto subire anche l’onta della denuncia. Ora ha ottenuto giustizia grazie al suo avvocato, Clementina De Virgilis. Il protagonista della vicenda per certi versi incredibile è Cristian Di Nardo.
Il 20 giugno 2012 l’uomo ,in qualità di messo notificatore della Soget notificò a P.U. una ingiunzione di pagamento. La risposta di P.U. fu un fiume di insulti contro la Soget ed Equitalia. Di Nardo iniziò ad annotare sulla  cartolina di notifica che l’utente rifiutava l’atto. 
Mentre scriveva P.U. cominciò a colpirlo con calci e pugni sul collo e ad una gamba. Poi chiamò la polizia sostenendo di essere stato aggredito dal messo notificatore. Di Nardo venne identificato dalla polizia, poi l’uomo si diresse al pronto soccorso per farsi medicare gli ematomi provocati dai calci. ” Dopo qualche mese purtroppo Di Nardo ha ricevuto una citazione a giudizio davanti al giudice di Pace di Lanciano per una denuncia di minacce”, racconta il difensore di Di Nardo, l’avvocato Clementina De Virgiliis. 
Di Nardo ha risposto denunciando P.U. per lesioni, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. P.U. allora ha denunciato nuovamente il messo notificatore e questa volta per calunnia. La vicenda dopo due anni il 10 giugno è finita davanti al giudice di pace Di Marco. Il giudice ha assolto Di Nardo con formula piena ” perchè il fatto non sussiste”. ” L’incubo è finito ma il mio cliente ha ricevuto un grave danno professionale e di immagine dal momento che la vicenda è stata riportata dalla cronaca nazionale “,rimarca l’avvocato De Virgilis.Ci vorrà del tempo prima che il professionista riesca a dimenticare la disavventura professionale.
Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su