vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sicurezza e forze dell’ordine: un uomo in più alla Polfer

Più informazioni su

VASTO – Un fiume di persone questa mattina ha raggiunto la riviera dalla stazione. Il flusso di pendolari è stato uno dei motivi per i quali il sindacato di polizia si è opposto alla chiusura dell’ufficio Polfer di Vasto. Dal ministero a distanza di due mesi non è arrivata alcuna risposta in proposito. Tuttavia qualche giorno fa è arrivato nella stazione di Vasto un nuovo ispettore. Il suo arrivo ha riacceso le speranze dei vastesi.
“Perchè mai avrebbero dovuto mandare a Vasto un nuovo ispettore se l’ufficio della stazione Vasto-San Salvo chiude”, hanno commentato molti viaggiatori interpretando positivamente il nuovo arrivo. I sindacati di polizia non si pronunciano e preferiscono aspettare una nota scritta. Sulla chiusura della Polfer in effetti è sceso uno strano silenzio. 
Ad aprile il ministero dell’Interno ha comunicato alle prefetture il progetto di razionalizzazione delle risorse e dei presidi di polizia nel Vastese e nel Chietino. Nel territorio i presidi a rischio sono tre: la Polfer di Vasto, la Polpost di Chieti e la polizia stradale di Chieti. I sindacati di polizia sono impegnati da tempo a trovare il modo per scongiurare la soppressione dei presidi. Da Roma non sono arrivate risposte, però è arrivata un nuovo uomo in organico.
Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su