vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Banca dovrà restituire 420 mila euro a tre risparmiatori di San Salvo

Più informazioni su

VASTO. La Banca popolare di Puglia e Basilicata dovrà restituire in solido con il suo ex promotore finanziario circa 420 mila euro (rivalutazione e gli interessi al tasso legale sul capitale investito) a tre risparmiatori di una famiglia di San Salvo, che avevano affidato al promotore Giuseppe Tarollo 345 mila euro. Il tribunale di Vasto ha accolto la tesi difensiva degli avvocati Duilio Manella ed Eugenio Galluppi, di Pescara. Altri risparmiatori sperano di ottenere lo stesso risultato al Tribunale di Foggia dove pendono altre cause. La vicenda è iniziata quando i risparmiatori hanno consegnato i loro soldi al promotore della Banca popolare di Puglia e Basilicata, anche se poi la stessa banca aveva comunicato di aver interrotto ogni rapporto con questo promotore dopo aver saputo che erano sotto denuncia altri investimenti,  25 persone per circa 1,5 mln di euro. Il giudice del tribunale di Vasto Anna Rosa Capuozzo ha respinto tutte le eccezioni di incompetenza territoriale presentate dalla banca perché al di là di altre vicende che pure sono state oggetto di investigazione di fatto il reato era stato consumato a San Salvo, dove i soldi erano stati materialmente consegnati a Tarollo. Il promotore lavorava per conto della banca condannata e quindi il “rischio di impresa” va a carico di chi gli aveva conferito l’incarico, salvo poi revocarglielo.

Paola D’Adamo   paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su