vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

No alla discarica per rifiuti tossici a Furci ed all'inceneritore a Cupello

Più informazioni su

CUPELLO. Il gruppo consiliare al comune “Il Cambiamento – Cupello” ha presentato due ordini del giorno da discutere nella prossima seduta del consiglio comunale. Il primo riguarda la richiesta di far deliberare la contrarietà del comune di Cupello al largo schieramento, già presente nell’intero territorio del vastese, contro la paventata ipotesi della realizzazione di un impianto, con annessa discarica, per rifiuti tossici e nocivi in località Cicella di Furci. “Questa deliberazione -si legge in una nota di Camillo D’Amico e Giuliana Chioli- farebbe assumere al comune di Cupello una posizione omologa a quella già espressa da altre 22 amministrazioni del territorio e, recentemente, reiterata anche dalla provincia di Chieti. Con il secondo punto si chiede all’amministrazione civica la revoca di precedenti delibere consiliari adottate nel 2008 e 2010 dove Cupello si candida ad ospitare l’eventuale realizzazione di un termovalorizzatore (inceneritore) a ridosso del già presente impianto del consorzio intercomunale del CIVETA.
I due ordini del giorno mirano a salvaguardare il pubblico interesse del consorzio Civeta. Questo consorzio  potrebbe trovare nuova linfa vitale ed un rilancio concreto nell’ambito dell’attuazione la recente riforma adottata dalla regione Abruzzo alla vigente legge 45/2007. La normativa approvata mette in sinergia tutti gli impianti consortili esistenti. Per noi componenti il gruppo consiliare “Il Cambiamento – Cupello” l’impianto consortile del Civeta deve recuperare la sua natura originale quale centro di compostaggio e riciclaggio. A nostro avviso potrà ampliare la  gamma di attività sempre nel filone del trattamento dei rifiuti riciclati proprio per la sinergia prevista in quanto si andrà a costituire un unico Ambito Territoriale Ottimale (A.T.O.) a livello regionale. Noi componenti il gruppo consiliare “Il Cambiamento – Cupello”, così come l’intero Comitato Civico che coordina la nostra attività amministrativa con tutti i componenti la nostra lista, siamo contro ogni forma di colonizzazione del territorio in materia di rifiuti perché può facilmente favorire l’entrata in gioco del cosiddetto “partito dell’inceneritore” dietro la quale spesso si nascondono interessi poco chiari. La delicatezza del comparto richiede forte e vigile attenzione in ragione delle frequenti infiltrazioni della malavita organizzata”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su