vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Rischia la paralisi per un tuffo: ore di attesa per un uomo di San Salvo

Più informazioni su

TORINO DI SANGRO – Ore di attesa per il bagnante protagonista ieri pomeriggio di un tuffo al cardiopalma. Oggi i medici di Pescara chiariranno se il trauma midollare porterà delle conseguenze. Il bagnante, un uomo di San Salvo, D.I.G., 44 anni, ha riportato un trauma cranico, vertebrale e cervicale. Subito soccorso dal bagnini e dal 118 è stato trasferito in elisoccorso all’ospedale Spirito Santo di Pescara. 
I medici non si pronunciano. L’uomo non ha mai perso conoscenza. La prognosi è al momento riservata. L’autorità marittima sta indagando sull’accaduto per cercare di ricostruire l’esatta dinamica. L’incidente è avvenuto qualche minuto prima delle 17,30. Il bagnino pochi minuti prima aveva avvisato i  bagnanti che in quel punto era vietato tuffarsi per motivi di sicurezza. 
Forse D.I.G. non ha sentito, o forse pensava che i fondali fossero più profondi. L’uomo era a 5 metri dalla riva e la profondità del mare non superava il metro. Si è tuffato e l’urto con gli scogli è stato fortissimo. D.I.G. ha battuto l testa, le spalle e la schiena.
Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su