vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Letteratura, spettacoli e….arrosticini: festa dell'orgoglio abruzzese

Più informazioni su

L’AQUILA. Dagli arrosticini agli spaghetti alla chitarra, passando per la letteratura e il teatro.  È dal connubio tra la gastronomia e l’arte che nasce la prima edizione della “Festa dell’orgoglio abruzzese”, patrocinata dalla Regione Abruzzo, che si terrà il prossimo 19 luglio a partire dalle 19 ai Parchi della Colombo (via Cristoforo Colombo, 1897) a Roma. Una giornata interamente dedicata a una delle più belle regioni d’Italia e che si concluderà con il nuovo spettacolo teatral-musicale “Io sono… Abruzzo! Fortemente e genDilmente” dell’eclettico attore Federico Perrotta, che firma anche la regia, con la partecipazione di Andrea D’Andreagiovanni. La festa d’Abruzzo, organizzata da Gaetano Ingala, Pierre Lalli e Angela Frezza, si ispirerà appunto alla valorizzazione della realtà culinaria del territorio, con la promozione dei prodotti e piatti tipici regionali.
Nella festa dell’orgoglio abruzzese l’arte si legherà alla letteratura e la giornata sarà anche un’ottima occasione per conoscere la fitta trama di “Dove comincia l’Abruzzo”, il libro dalla vocazione on the road per Exorma Edizioni, a firma di Paolo Merlini e Maurizio Silvestri. Ci sarà anche la musica ad accompagnare l’evento, con la presenza sul palco del coro “Terra d’Abruzzo”, del maestro Fabio Adalgisio D’Orazio. Una giornata che mira ad essere autentica celebrazione di un angolo di paradiso tutto italiano che, con i suoi tre parchi nazionali, vanta il primato di “Regione verde d’Europa”. Per offrire la possibilità agli abruzzesi di partecipare comodamente all’evento, è stata prevista la partenza di autobus da Chieti (prenotazioni al numero 333 5001699) e dall’Aquila (prenotazioni al 338 1894993). 
Ideatore dell’evento è Federico Perrotta, di Chieti Scalo, che oltre ad aver fatto parte dell’allegra brigata del “Il bagaglino” di Canale5, è stato un talentuosissimo “stand up man” in prestigiose trasmissioni televisive, quali “Colorado Cafè” e “Stasera mi butto”.  Attualmente è immerso nelle registrazioni di un nuovo format televisivo “Bici bicItalia” insieme a un altro abruzzese coautore del format, Piergiorgio Lalli, e che la settimana scorsa ha fatto tappa, proprio in Abruzzo, a Santo Stefano di Sessanio e a Torino di Sangro. Nell’esilarante pièce “Io sono Abruzzo”, il versatile Perrotta è convinto che tutte le bellezze e le “artisticità” abruzzesi vivano dentro di lui: da Dean Martin ha preso la voce, da Michael Bublè il ritmo, da Ennio Flaiano l’ironia, da Bruno Vespa i nei e da Rocco Siffredi…. probabilmente l’amore per il cinema! Solo l’imponente stazza di Perrotta poteva contenere tutti questi artisti in un corpo solo, tanto da fargli dire, infine: “Io sono Abruzzo!”. Lo spettacolo, dopo aver fatto tappa in Abruzzo e al “Brancaccino” di Roma davanti a un pubblico d’eccezione, da Pino Insegno a Pierfrancesco Pingitore e Giancarlo Magalli, si appresta a raggiungere tappe internazionali, tra cui l’Australia.
Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su