vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

US San Salvo: unione di intenti, coesione, passione, crescita, disciplina e progettazione

Più informazioni su

SAN SALVO. Coesione, unione di intenti, caparbietà, passione, progettazione: questo sta alla base dell’US San Salvo stagione 2014-2015. Una sinergia tra amministrazione comunale, come sottolineato dal sindaco Tiziana Magnacca e dall’assessore Angiolino Chiacchia, e società.  Una società in crescita. E’ cambiato il presidente e quest’anno ha la sua peculiarità nel fatto che Evanio Di Vaira è si il numero uno del sodalizio ma è anche uno dei  numeri uno del tifo biancoblu. Appassionato di calcio e della squadra della sua città da sempre riesce a trasmettere grande entusiasmo alla piazza insieme ai tifosi, tra cui gli Sconvolts e Salvanesi Inside, con cui ha un buon rapporto e si confronta spesso. 
Entusiasmo raccolto anche dagli imprenditori del posto che si sono uniti sposando la causa biancoblu e stanno ora allargando l’organigramma. Sponsor solidi come Euro Ortofrutticola del Trigno di Nicola Torricella e la ditta Gron Steel di  Ialacci Vitale (dirigente anche della squadra). Divise nuove sia per i grandi che per i più piccoli. Settore giovanile sempre sotto osservazione e a cui si da la priorità istituendo anche una Università del Calcio con una ventina di bambini di 5 anni già arruolati e il numero potrebbe ancora crescere. 
Campi sportivi che subiranno il restyling. Via Stingi e Bucci che non ospiterà i ragazzi nelle partite casalinghe per qualche mese permettendo di rimettere a nuovo il manto erboso e di trasformare un campo ormai malandato in un terreno di gioco all’altezza della situazione e che possa far invidia alle altre società. Amministrazione comunale molto presente non solo nel mondo del calcio ma per ciò che riguarda tutto lo sport e pronta a d affiancare l’Us San Salvo nel cammino del campionato di Eccellenza sperando di raggiungere grandi soddisfazioni e traguardi, non ultima vincere la Coppa Disciplina. 
Società che mira ad essere un buon esempio sportivo sia in campo che fuori. E per far questo poggia e punta tantissimo anche sul suo direttore generale Meuccio Di Santo, attivissimo sia nel calcio a 11 che nel calcio a 5 per disabili tutto fare. Presente sempre al campo sportivo, ottimo rapporto di collaborazione con il mister, confermatissimo, Gallicchio e con i giocatori con cui si ferma spesso a dialogare. Rapporto lodevole anche con gli sponsor e con il resto della dirigenza e interazione costante con l’amministrazione per fa si che tutto fili nel modo giusto. Prime partite in cui un plauso va fatto anche alla tifoseria che si sta comportando benissimo e ne ha dato dimostrazione anche durante il derby contro il Cupello, cercando di levare anche quella parte un pò “spiacevole” che in passato ha portato a dei Daspo e che non sta mai facendo mancare l’apporto alla propria squadra. Prevista infatti anche una bella coreografia domani per la partita in programma sul sintetico di Cupello contro l’Alba Adriatica, squadra con cui lo scorso anno ci furono scintille ed episodi che condannarono i biancoblu sotto diversi punti di vista.  Staff medico, addetti ai lavori, responsabili del settore giovanile, allenatore in seconda Di Nardo e i giocatori: un ringraziamento durante la presentazione della squadra oggi in Comune è andato proprio a tutti. Perchè se si è squadra i meriti e i demeriti vanno divisi con tutti. 
“Anche se non so ancora benissimo la regola del fuorigioco e spero di impararla venendo a vedere le vostre partite, voglio sottolineare come l’amministrazione comunale sia vicinissima al calcio, all’US San Salvo e allo sport in genere. Miglioramenti ai campi, interazione con le società in modo che lo sport torni ad essere punti di riferimento per tanti giovani che cosi ne recuperino i valori lasciando cattive strade. Orgogliosa del lavoro che sta facendo la società con il presidente Di Vaira e dell’entusiasmo che si sta creando intorno alla squadra. Speriamo di raggiungere grandi traguardi. Progetti ce ne sono ancroa tanti e diversi e li scopriremo man mano” spiega soddisfatta il sindaco della città, Tiziana Magnacca, tifosa laziale e biancoblu e amante del calcio cosi come dello sport in genere.
“Grande soddisfazione essere presidente quest’anno e cercherò di esserlo per più tempo possibile e dare tanto a questa squadra. Ringrazio i tifosi per come si stanno comportando quest’anno oltre a tutto lo staff dai dirigenti, agli sponsor, ai giocatori, all’addetto stampa, direttore generale, responsabile marketing Crea Eventi e tutti senza togliere nessuno. Vivo tantissimo le partite perchè sono uno dei primi tifosi di questa swquadra che seguo da sempre. Non nascondo che siamo una buona squadra e che sono contento sia dei ragazzi che sono rimasti che dei nuovi arrivi, molti di altra categoria, secondo me. Quello che dico sempre lo ribadisco anche oggi ovvero “ci dobbiamo salvare” però sperare non fa male a nessuno in qualcosa di più. Ringrazio in particolare Meuccio Di Santo per il lavoro e la preziosa collaborazione. Siamo riusciti a parlare con la Lega, con personaggi della FIGC, delle nazionale di calcio a 5 dei disabili e tutto per merito di questa persona che si sta dando tanto da fare davvero. Speriamo che il numero di tifosi cresca sempre di più e che la progettazione che stiamo attuando e che parla anche di allargamento societario dia i suoi buoni frutti prima possibile” spiega il presidente Di Vaira.
“Sono emozionato. I tifosi mi riservano sempre una grande accoglienza forse troppo per me. Con i ragazzi e il mister abbiamo un ottimo rapporto e in generale con tutto il sodalizio sansalvese cosi come con l’amministrazione. Sono contento perchè in squadra ci sono uomini che sono tali prima fuori dal campo e poi dentro il rettangolo di gioco. Sono contento perchè in tanti stanno dimostrando il loro valore e stanno rivedendo anche in alcuni casi il loro comportamento dando tanto in più alla squadra. Ci teniamo come società sia alla Coppa Italia che al campionato cosi come a vincere la Coppa Disciplina e per questoi ragazzi e i tifosi stanno già facendo tantissimo. Di novità ce ne saranno diverse a partire dai primi di ottobre in cui con la nazionale disabili calcio a 5 andrò con un pallone autografato da tutti i ragazzi da Papa Francesco, ad altre novità che ci saranno in primavera ma che sveleremo man mano. La programmazione è importante per riuscire a far bene” spiega emozionato Meuccio Di Santo.
“Ho un buon gruppo. Inutile dire che se continuano a rendere come in quest ultimo periodo la squadra può puntare non solo alla salvezza ma anche a qualcosina in più. Ho tanti bravi ragazzi che lo sono anche fuori dal campo. Ragazzi che si allenano con costanza e alcuni di loro migliorati tanto anche sotto il òpunto di vista caratteriale come Marinelli e Felice. Marinelli capitano perchè lo merita. E’ sempre il primo e l’ultimo ad andarsene dal campo, lotta e ci tiene alla maglia biancoblu. E’ sansalvese. Ha carisma e in tante occasioni si vede quanto ci tiene dentro al campo. E’ una responsabilità che ho voluto dargli e mi sta ripagando abbastanza bene in questo primo periodo. Cosi come sono contento di Felice anche lui “brutta gatta da pelare” all’inizio che invece ora è cambiato tanto. C’è coesione nel gruppo. Tutti validi ragazzi che si trovano tra loro e fanno gruppo. Contento della fiducia che mi è stata rinnovata e spero di fare un campionato che possa regalarci tanto a noi e ai tifosi” afferma mister Gallicchio dopo i ringraziamenti di rito.
“Siamo un ottimo gruppo. Sono uno di quelli meno indicati per parlare di Coppa Disciplina (sorride ndr) ma ci teniamo a vincerla noi quest’anno e ci impegneremo anche per questo obiettivo. Ringraziamo i tifosi che ci seguono sempre e in primis il presidente che è il primo che esulta quando si fa goal e questo fa davvero felici. Siamo tutti ragazzi in gamba e abbiamo voglia di fare bene e perchè no magari puntare anche non solo alla salvezza ma alla zona play off per lo meno. C’è entusiasmo lo avvertiamo e questo ci da ulteriori stimoli. Onorato di portare la fascia di capitano” soddisfatto Vito Marinelli, bomber e capitano dell’US San Salvo.
La “fumata bianca” con Meuccio Di Santo diventato direttore generale ha dato una sterzata significativa alla società. In tanti gli riconoscono meriti di coesione e di gestione, di logistica. Ma anche l’impegno costante di ogni singola parte della società, dei giocatori, della componente politica sta dando una ventata di novità all’US San Salvo e nuovi stimoli che vanno di pari passo con grandi sogni dei tifosi. Regalate a fine manifestazione anche rose rosse al sindaco, alla giornalista di Rete Otto e Agorà Music Tv, dopo i ringraziamenti generici alla stampa, per il lavoro svolto con i servizi tv settimanali, abbonamento gratis per il sindaco e l’assessore allo sport, e vari scambi di doni da parte dell’amministrazione e della società che ha regalato anche due magliette proprio alla Magnacca e a Chiacchia con tutte le firme dei ragazzi indossate subito. Non resta che far parlare il campo. (Foto Gino Bracciale)  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su